Europa in stallo: ordini e prezzi continuano a scendere

Markit scatta una fotografia drammatica delle situazione economica dell’Eurozona. Il parametro composito è sceso a 52,3 a settembre dal 52,5 di agosto. Si tratta di un dato peggiore delle attese e del valore più basso negli ultimi nove mesi. Anche a settembre le imprese hanno ridotto i prezzi di vendita e sono ormai arrivate al trentesimo mese consecutivo di ribassi. L’indice Pmi dei servizi è calato a 52,8 dal precedente 53,1.

L’economia della zona euro resta ferma, la crescita ristagna, la lotta alla deflazione è troppo debole. I dati di oggi non fanno altro che sostenere la tesi della necessità di interventi più drastici e mirati nel contrasto alla crisi, sia da parte dei governo nazionali che delle istituzioni europee, Bce in primis.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Argomenti:

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.