Ebola, il medico italiano arriva in Italia. Sarà curato con il siero ZMapp

Il medico italiano di Emergency che è stato contagiato dal virus ebola mentre si trovava in Sierra Leone per prestare soccorso agli ammalati è atterrato ieri mattina in Italia ed è stato subito trasportato all’ospedale Spallanzani di Roma.

Seguito da un’equipe di trenta esperti, il paziente: “

ha iniziato un trattamento antivirale specifico con farmaco non registrato, autorizzato con ordinanza dall’Aifa, su indicazione del ministro della Salute”.

Attualmente sarebbe vigile, in condizioni stabili, ma avrebbe la febbre alta”.

Ricordiamo che il dottore sarebbe il paziente zero, cioè il primo caso di Ebola registrato in Italia:

“Qui c’è un’alta professionalità a tutti i livelli. Ovviamente è il primo caso confermato di Ebola che viene trattato e si avverte una normale tensione, tuttavia siamo abituati a curare ogni giorno pazienti con gravi malattie infettive, dall’Hiv alla Tbc e la meningite, e siamo quindi addestrati”

ha affermato Adriano De Iuliis, infermiere e segretario aziendale del sindacato infermieristico Nursind.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti

Argomenti:

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.