Mercati oggi: economia USA in focus, petrolio in corsa. Che succede?

Violetta Silvestri

26 Novembre 2020 - 08:25

26 Novembre 2020 - 08:30

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Mercati oggi: le borse guardano all’economia USA, tra novità politiche e dati macroeconomici. Prosegue l’ottimismo vaccino, con il petrolio in corsa.

Mercati oggi: economia USA in focus, petrolio in corsa. Che succede?

Mercati oggi ,giovedì 26 novembre: le azioni globali hanno raggiunto nuovi massimi storici con il rialzo in Asia e il petrolio è avanzato verso i 46 dollari al barile.

Queste le indicazioni dagli scambi azionari e dagli investitori, che continuano a seguire con interesse gli sviluppi dei vaccini anti-Covid e gli aggiornamenti sulla presidenza USA, ormai verso la stabilizzazione con Biden e la sua squadra.

Dopo il rally storico del Dow Jones a Wall Street, i mercati mostrano ancora segnali al rialzo: cosa succede oggi?

Mercati oggi: che succede? Si guarda agli USA

Giovedì 26 novembre le azioni asiatiche hanno scambiato ancora la rialzo, sebbene con guadagni più modesti, trainate dal sentiment euforico dei mercati per i vaccini Covid-19 e dalle prospettive di maggiore prevedibilità politica e stimolo economico sotto l’amministrazione Biden.

L’indice MSCI delle azioni Asia-Pacifico al di fuori del Giappone ha guadagnato lo 0,3%, mentre il Nikkei giapponese ha visto un rialzo dello 0,6%. Lo Shanghai Composite è stato stabile. L’indice Hang Seng è incrementato dello 0,2% e l’indice Kospi della Corea del Sud è salito dello 0,9%.

Il future statunitense S&P 500 è salito dello 0,2% negli scambi asiatici di oggi, mentre i futures del Nasdaq sono aumentati dello 0,4%.

L’indicatore MSCI delle azioni mondiali che coprono 49 mercati ha aggiunto lo 0,1%, per portare i suoi guadagni in questo mese a +12,7% e avvicinarsi a un record.

Da sottolineare, che il rally si è concesso una pausa, in osservazione anche dei dati economici in arrivo dagli USA.

Le richieste settimanali di disoccupazione del Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti hanno infatti suggerito che l’esplosione di nuove infezioni e le restrizioni alle imprese stavano aumentando i licenziamenti e minando la ripresa del mercato del lavoro.

Ma gli investitori hanno anche notato che i mercati rimarranno inondati di liquidità da investire, con le banche centrali mondiali pronte a fornire maggiore supporto per l’economia colpita dalla pandemia.

I verbali dell’ultimo incontro della Federal Reserve statunitense hanno mostrato che i responsabili della banca centrale continueranno a valutare l’opportunità di acquisto di titoli di Stato. La Fed potrebbe estendere la scadenza dei suoi acquisti del Tesoro se i membri del consiglio ritengono che il deterioramento della pandemia giustifichi un maggiore accomodamento della politica monetaria.

Il petrolio ancora in rialzo

Nelle materie prime, i prezzi del petrolio sono aumentati per il quinto giorno, grazie anche a un calo a sorpresa delle scorte di greggio statunitensi.

La novità ha aggiunto ottimismo alle prospettive di una ripresa economica e della domanda incalzata dai vaccini anti-Covid.

Negli scambi asiatici, i future del Brent sono saliti dello 0,56% a 48,80 dollari al barile, mentre i future del greggio WTI USA hanno avuto un rialzo dello 0,44% a 45,91 dollari.

Argomenti

# Borse
# Asia

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories