Eurozona: produzione industriale ancora negativa a febbraio

Redazione

14/04/2021

14/04/2021 - 11:11

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Eurozona: produzione industriale di febbraio in evidenza con i nuovi dati.

Eurozona: produzione industriale ancora negativa a febbraio

Eurozona: produzione industriale di febbraio svelata dai risultati aggiornati.

Come si può leggere nel nostro Calendario Economico, il dato mensile ha messo a segno una variazione di -1,0% rispetto alla precedente di 0,8% e a previsioni di -1,1%.

La produzione industriale annuale ha registrato un -1,6% e si è confrontata con il precedente 0,1%. Il consensus era di -0,9%.

L’Eurostat ha specificato che nell’area dell’euro a febbraio 2021, rispetto a gennaio 2021, la produzione di beni strumentali è diminuita dell’1,9%, di energia dell’1,2%, dei beni di consumo durevoli dell’1,1%, dei beni intermedi dello 0,7% e dei beni di consumo non durevoli dello 0,1%.

Anche nell’UE la produzione è calata in tutti i settori a livello mensile:

  • beni capitali -1,9;
  • beni di consumo durevoli -1,0%;
  • energia - 0,7%;
  • beni intermedi -0,6%;
  • beni di consumo non durevoli -0,1%

Tra gli Stati membri per i quali sono disponibili dati, le maggiori diminuzioni congiunturali della produzione industriale sono state registrate in Francia (-4,8%), Malta (-3,8%) e Grecia (-2,5%). Gli aumenti più elevati sono stati osservati in Ungheria (+ 4,8%), Irlanda (+ 4,2%)
e Croazia (+ 3,4%).

Su base annuale, la produzione industriale è calata con il solo settore dei beni di consumo durevoli in crescita dello 0,7% (Eurozona) e del 2,4% (EU). In Unione Europea è aumentata anche la categoria beni intermedi (0,5%).

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.