SOS Rendimenti

SOS Rendimenti

di Lorenzo Raffo

Parla Buffett e risponde alle domande su come gestire oggi i soldi

Lorenzo Raffo

9 maggio 2022

Parla Buffett e risponde alle domande su come gestire oggi i soldi

Al tradizionale meeting annuale di Berkshire trattati i temi del momento: Bitcoin, inflazione, opportunità e Cina. Analizzati punto per punto.

A inizio maggio la cittadina di Omaha (Nebraska) diventa la capitale finanziaria degli Usa. Lì si tiene infatti il classico meeting annuale di Berkshire Hathaway, il maggiore gruppo, nonché più tradizionale e seguito dai piccoli e grandi investitori, del contesto Usa. Un appuntamento imperdibile, in cui il chairman and Ceo Warren Buffett e il vicechairman Charlie Munger dicono la loro, seguiti quasi come oracoli dal pubblico arrivato da ogni parte degli States.

Ecco allora cosa hanno detto quest’anno, in una sintesi impostata sulle domande loro rivolte da una platea più giovane rispetto al passato. I 91 anni di Buffett e i 98 anni di Munger sono una garanzia e alla fine di ogni assemblea l’osservazione quasi sempre più declamata dai partecipanti è: «Ce ne fosse tanta di gente così!». Miglior complimento sarebbe impossibile.

Puntare sui Bitcoin ha ancora senso?

Risposta categorica del chairman, perché tanti “buffettiani” hanno in portafoglio criptovalute: «Se gli investitori in questa stanza possedessero tutti i terreni agricoli degli Stati Uniti e mi si offrisse la possibilità di acquistarne l’1% io pagherei circa 25 miliardi di dollari e firmerei un assegno adesso! Se dovessero propormi una quota dell’1% di tutte le case degli Stati Uniti pagherei 25 miliardi di dollari e farei un assegno ora. Se dovessero offrirmi tutti i Bitcoin del mondo non darei nemmeno 25 $, perché non producono nulla».

Più chiari di così non si può essere.

Come investire quando l’inflazione è alta?

Risposta netta poiché il tema è molto sentito anche in Berkshire.

  • Con l’inflazione si sta cercando di salvare le imprese più indebitate dopo gli effetti della pandemia;
  • Jerome Powell (Fed) opera bene, al punto tale da meritarsi la definizione di “eroe”;
  • Occorre guardare alle azioni riferite a società che hanno il potere di determinare i prezzi. Molte non lo possono però fare;
  • La migliore protezione? Investire su sé stessi e diventare bravi in quello che si fa, qualunque cosa si faccia.

Dove andrà il mercato?

Risposta ambigua, che si sintetizza così: è sbagliato prendere decisioni in base a previsioni su come aprirà Wall Street domani o lunedì prossimo. Nessuno lo sa. Bisogna invece valutare le azioni in base agli utili che possono produrre, perché solo in questo modo ci si protegge dagli eventi futuri.

Le opportunità del 2022?

Risposta decisa. Nel primo trimestre dell’anno Berkshire è tornata a essere molto attiva sui mercati, con acquisti per oltre 51 miliardi di dollari contro vendite per solo 10 miliardi. Sono stati menzionati in particolare Chevron e Occidental nel settore petrolifero e Hp in quello tecnologico. Importante anche l’operazione sulla società assicurativa Alleghany per 11,6 miliardi di dollari, gruppo definito da alcuni come una “piccola Berkshire”. Buffett ha osservato: «Abbiamo così tanti problemi nel trovare buone idee di investimento che non possiamo permetterci di ignorarne nessuna. Ma devono essere apprezzabili».

Un gioco d’azzardo?

Risposta dura. Inevitabile che da parte dell’uditorio più giovane fossero poste domande su Robinhood, società di intermediazione finanziaria al centro di polemiche per l’aggressività delle sue strategie. Le definizioni date in merito sono risultate impietose. Si tratta di una sala da gioco in cui l’azzardo è ben maggiore rispetto alle logiche di servizio. Il crollo in Borsa del titolo è «una giusta iniziativa di Dio!».

Puntare sulla Cina?

Risposta fuggente. L’affermazione più significativa è stata questa: «A Pechino e dintorni il profilo di remunerazione del rischio è migliore rispetto a quanto avviene a Wall Street».

Il messaggio dal Berkshire Hathaway

La strategia molto conservativa di Berkshire è stata una volta di più ribadita. Attenzione però: si è anche avvalorata la scelta di puntare sulla qualità nei momenti di difficoltà dei mercati. Come messaggio (visti i tempi) è molto chiaro.

Partecipa alla discussione