EuroNCAP: Tesla Model 3 e Mercedes EQC, due auto elettriche alla prova del crash test

Tra gli ultimi crash test efettuati da EuroNCAP spiccano quelli di due auto elettriche: la Tesla Model 3 e la Mercedes EQC. Ecco come si sono comportati i due EV.

EuroNCAP: Tesla Model 3 e Mercedes EQC, due auto elettriche alla prova del crash test

Di auto elettriche si discute su tutto, dall’efficienza all’impatto ambientale, fino alla sicurezza in caso di incidente. Un tema delicato e dibattuto, dal momento che la presenza delle batterie e dell’impianto elettrico ad altra tensione dei motori di trazione sollevano perplessità circa la possibilità di incendio e di trasmissione della corrente elettrica ai passeggeri.

Per verificare il comportamento di un qualsiasi autoveicolo durante un impatto vengono effettuati i crash test. In Europa, l’ente preposto è l’EuroNCAP, che nei mesi di luglio e di agosto - tra le altre vetture - ha sottoposto ai test d’urto due modelli di auto elettrica di grande appeal: la berlina Tesla Model 3 e il SUV Mercedes-Benz EQC.

Il comportamento dei due EV è piuttosto significativo, sia perché si tratta di modelli di case automobilistiche molto impegnte sul fronte della mobilità elettrica, sia perché si tratta di modelli tra i più recenti e quindi con un elevato contentuto di tecnologia e di tecnica costruttiva all’avanguardia. Abbiamo analizzato i risultati forniti da EuroNCAP per fugare ogni dubbio.

Per approfondire: Crash test: cos’è, come funziona e perché è importante tenerne conto

Crash test EuroNCAP Tesla Model 3

La prima delle due auto elettriche ad essere stata sottoposta al crash test EuroNCAP è la Tesla Model 3, la berlina media della Casa californiana sulla quale si concentrano le strategie di Elon Musk. Il design della Model 3 è stato progettato da Franz von Holzhausen, si tratta di una compact sedan lunga 4,69 metri, alta 1,44 mm e larga 1,93 mm. Il passo lungo - 2,87 metri - è garanzia di spazio a bordo, in particolare per i passeggeri posteriori.

Durante il crash test, la Tesla Model 3 ha fatto registrare risultati molto interessanti ottenendo le 5 stelle EuroNCAP, la valutazione complessiva massima. Nelle valutazioni delle singole voci, un ottimo 96% per quanto riguarda la protezione degli occupanti adulti e un punteggio leggermente più basso - 86% - relativamente alla protezione dei bambini a bordo.

Passando alla valutazione della capacità di proteggere pedoni e altri utenti della strada in caso di incidente, la berlina elettrica ha ottenuto il punteggio di 74%. Particolarmente elevata - 94% - infine la valutazione relativa all’efficacia dei sistemi di sicurezza attiva, a conferma dell’ottimo lavoro svolto sulla tecnologia di bordo.

Crash test EuroNCAP Mercedes EQC

La seconda auto elettrica della quale abbiamo voluto analizzare i risultati dei crash test EuroNCAP è la Mercedes-Benz EQC, il primo SUV elettrico della casa di Stoccarda. Due parole sulle caratteristiche dell’EV tedesco: autonomia dichiarata da 450 chilometri - valutati con il vecchio ciclo NEDC - e ricariche gestite con l’ausilio dell’app Mercedes Me, per un consumo di corrente di 22,2 kW/h.

La Mercedes EQC ha trazione integrale con una gestione intelligente della ripartizione della coppia tra i due assi motori, con una potenza totale di 300 kW sostenuti da una batteria agli ioni di litio da 80 kWh. Come la Tesla Model 3, anche la EQC ha ottenuto la valutazione complessiva di 5 stelle EuroNCAP.

Altrettanto elevato è il grado di sicurezza, espresso in termini percentuali, rilevato dai tecnici del New Car Assessment Programme durante i crash test effettuati sul SUV elettrico della Stella: 96% la protezione per occupanti adulti, 90% la sicurezza per i bambini, 75% per ciclisti e pedoni in caso di urto, e 75% relativamente alla dotazione ADAS di serie

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Auto Elettriche

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.