Questa settimana il prezzo dei carburanti in Italia è stato piuttosto stabile, ad esclusione delle variazioni di 0,5 centesimi applicate per il ribasso del petrolio.

Dal momento che i consumi dell’auto sono una questione sempre di attualità, monitoriamo l’andamento dei prezzi di benzina, gasolio, metano e GPL, con gli ultimi due sempre più convenienti anche se la crescita delle auto ibride sta rilanciando l’utilizzo della benzina e penalizzando i motori Diesel.

Prezzi dei carburanti oggi

Benzina

Il costo medio della benzina rimane stabile nella settimana dopo i rincari di fine 2017 e inizio 2018, tornando allo stesso livello del gennaio scorso. Nonostante le lievi flessioni in rialzo e in ribasso, alla vigilia del weekend la Senza Piombo rimarrà un po’ pesante per il portafogli.

  • Prezzo benzina (media nazionale): 1.561 euro/litro.
Gasolio

Per i motori Diesel non è un periodo d’oro in Europa e nel mondo, e questo è testimoniato dalla crescita del prezzo rispetto allo scorso gennaio, quando costava 1.393. Tuttavia, il prezzo rimane stabile dalla scorsa settimana, attestandosi su una cifra nettamente più bassa della benzina.

  • Prezzo gasolio (media nazionale): 1.432 euro/litro.
Metano

Nonostante il rincaro rispetto alla scorsa settimana, il gas metano rimane uno dei carburanti più economici anche a distanza di 12 mesi: in questo giorno dello scorso gennaio, infatti, costava 0.984, e dato che la crescita dei prezzi di benzina e gasolio è legata soprattutto all’andamento del petrolio, il metano rimane conveniente.

  • Prezzo metano (media nazionale): 0.667 euro/kg.
GPL

Rispetto alla scorsa settimana, il prezzo è leggermente sceso, ma rispetto allo scorso anno il GPL è cresciuto di 5 centesimi, un aumento ancora sostenibile ma che se dovesse confermarsi anche in futuro potrebbe risultare poco economico per chi ha scelto un’auto con questa miscela di gas.

  • Prezzo GPL (media nazionale): 0.667 euro/litro

Prezzi carburanti per regione: i migliori e i peggiori

Spesso ci domandiamo quale sia il miglior carburante per il prezzo e i consumi, ma bisogna valutare che di regione in regione il prezzo può variare anche di 10 centesimi.

Benzina: in Liguria il prezzo più alto di oggi, 1.620, mentre il più basso è in Veneto, con 1.538 euro/litro.

Gasolio: 1.498 in Trentino è il più caro mentre il più economico è in Campania a 1.411 euro/litro.

Metano: 0.910 il prezzo più basso, nelle Marche il gas è più economico. Non si può dire lo stesso della Sicilia dove sta a 1.070 euro/kg.

GPL: oggi il prezzo più basso è in Campania, a 0.640, mentre il più caro è in Valle d’Aosta a 0.747 euro/litro.