La tecnologia fa passi da gigante ma rischia di fornire l’assist ai ladri d’auto: il fenomeno dei furti tramite codifica della chiave elettronica conta già alcuni casi nel Regno Unito, e nel video si vede esattamente come una Mercedes Classe C coupé nuova viene derubata in meno di un minuto.

Le immagini, diffuse dalla polizia britannica delle West Midlands, arrivano dopo un caso di furto ultra rapido avvenuto a Londra ai danni del possessore di una BMW, anche quella dotata di chiave elettronica.

Furto d’auto tramite segnale della chiave elettrica

La chiave elettrica è un accessorio hi-tech e di ultima generazione che consente al conducente di avere un sistema di controllo del veicolo digitale. Il furto avviene tramite un particolare dispositivo in grado di catturare e amplificare il segnale del portachiavi elettronico del proprietario dell’auto che viene poi direzionato verso l’auto per aprire le porte e partire.

Il furto della Mercedes è avvenuto a Solihull, Birmingham, Regno Unito, senza necessità di alcuna forzatura: avvicinandosi alla casa, un ladro capta il segnale con l’apparecchio che si può trovare in commercio nel dark web, mentre un secondo ladro con un altro strumento direziona il segnale verso l’auto che dopo qualche istante si apre.

Chiave elettronica, come evitare il furto d’auto?

Quello che sta accadendo nel Regno Unito è un importante monito per tutti coloro che possiedono chiavi elettroniche anche in Italia. Il consiglio della polizia britannica per evitare questi furti è di conservare le chiavi della macchina in casa in una cassaforte, così da schermare il segnale con il metallo.

Si attende anche una contromisura da parte dei costruttori d’auto che sempre più spesso si trovano a fronteggiare problemi di natura tecnologica. Con l’avvento della smart mobility, hacker e strumenti per decriptare codici digitali aumenteranno e il mondo automotive non può permetterlo.