Ecobonus 2019, incentivi auto elettriche e ibride: tutti i modelli scontati

Scattano gli incentivi dell’Ecobonus: ecco i modelli di auto elettriche e ibride plug-in che possono godere degli sconti.

Ecobonus 2019, incentivi auto elettriche e ibride: tutti i modelli scontati

Gli incentivi sulle auto elettriche e ibride sono diventati realtà: dal 1° marzo è scattato l’Ecobonus, il piano che agevola l’acquisto dei veicoli a basso impatto ambientale con sconti progressivi in base al livello di emissioni dichiarate.

Con questa misura l’Italia si adegua alle politiche attuate da altri Paesi europei per incentivare all’acquisto di auto elettriche o ibride, per rinnovare il parco circolante e quindi abbassare il livello delle emissioni.

L’Ecobonus è valido dal 2019 al 2021 e consente di ridurre il prezzo dei veicoli. Gli sconti sono più alti al calare delle emissioni e nel caso di rottamazione delle vecchie auto, ma è previsto un tetto massimo sul costo finale dei veicoli 100% elettrici.

Sull’altro piatto della bilancia c’è la discussa Ecotassa, che colpisce le auto più inquinanti: dopo diverse modifiche al testo, la legge prevede un sovrapprezzo da pagare una tantum soltanto al momento dell’acquisto, per le auto che hanno emissioni superiori a 160 g/Km di CO2.

La politica di incentivi dell’Ecobonus riguarda anche le due ruote: per moto e scooter elettrici sono previsti sconti del 30% con la rottamazione dei vecchi veicoli Euro 0, Euro 1 ed Euro 2, arrivando fino ad un massimo di 3000 euro.

Incentivi auto elettriche 2019: i modelli che rientrano nell’Ecobonus

L’elettrificazione è una condizione necessaria per il rinnovamento del parco auto circolante in Italia.

Gli incentivi sulle auto elettriche prevedono uno sconto di 6.000 euro dal prezzo di listino in caso di rottamazione del vecchio veicolo. Se non c’è rottamazione, lo sconto scende a 4.000 euro.

Sulle auto elettriche è previsto il limite del costo massimo fissato a 50.000 euro IVA esclusa, quindi a 61.000 euro di listino. Un criterio che penalizza l’acquisto di EV di fascia alta, poiché esclude dall’Ecobonus auto di lusso come Tesla Model S, Model X, Audi e-tron e Jaguar I-Pace, e da cui rimarranno fuori anche modelli in uscita prima del 2021 come la Porsche Taycan.

I modelli che possono godere degli sconti:

  • BMW i3;
  • Citroen C-Zero;
  • Citroen E-Mehari;
  • Hyundai Ioniq;
  • Hyundai Nuova Kona Electric;
  • Kia Soul EV;
  • Mitsubishi i-MiEV;
  • Nissan Leaf;
  • Nissan Evalia e-NV200.
  • Peugeot iON;
  • Peugeot Partner Tepee 5 Porte;
  • Renault Zoe;
  • Smart EQ for-two;
  • Smart EQ for-four;
  • Tesla Model 3;
  • Volkswagen eGolf;
  • Volkswagen eUp!.

Incentivi auto ibride 2019: i modelli dell’Ecobonus

Per le auto ibride il criterio di assegnazione degli sconti si basa sulle emissioni: possono godere delle agevolazioni soltanto le auto con emissioni di CO2 tra i 21 e i 70 g/Km, poiché sotto i 21 grammi di CO2 sono ritenute elettriche pure.

Questo esclude tutte le mild hybrid, ma comprende tutte le ibride plug-in.
Lo sconto parte da un minimo di 1.500 euro senza rottamazione, fino a un massimo di 2.500 euro se viene rottamata la vecchia auto.

I modelli che possono godere degli sconti:

  • BMW Serie 2 Active Tourer;
  • BMW Serie 5 Berlina;
  • Hyundai Ioniq;
  • Kia Niro Phev;
  • Kia Optima Phev;
  • Kia Optima SW Phev;
  • Mercedes GLC;
  • Mitsubishi Outlander Phev;
  • Mini Countryman;
  • Toyota Prius Plug-in Hybrid;
  • Toyota Prius Full hybrid al limite a causa delle emissioni di CO2 dichiarate a 70g/Km.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Auto Elettriche

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.