Vacanze quasi gratis: 5 consigli per viaggiare con pochi soldi

17 Giugno 2022 - 00:20

17 Giugno 2022 - 00:24

condividi

Si può viaggiare gratis? Quasi. Ecco 5 consigli su come organizzare e affrontare una vacanza con pochi soldi.

Vacanze quasi gratis: 5 consigli per viaggiare con pochi soldi

A tutti piacerebbe viaggiare gratis o quasi gratis. La domanda da un milione di viaggi è come si fa a viaggiare gratis e spendendo il meno possibile. Tra gli appassionati di viaggio, quelli che riescono a fare più di una vacanza all’anno o che hanno fatto del viaggiare il loro lavoro, c’è un motto, anzi una regola d’oro: la flessibilità.

Per spendere poco, per risparmiare e viaggiare a basso costo, il primo consiglio è diventare flessibili. La flessibilità non è solo una regola d’oro, ma deve letteralmente diventare la regola con la quale programmare e vivere i viaggi.

C’è chi decide di lavorare in giro per il mondo per poter risparmiare sui costi più importanti, come volo, vitto e alloggio e c’è chi invece preferisce mettere indossare uno zaino in spalla e avere poco pretese. Qualsiasi sia lo stile del viaggiatore, per poter viaggiare spendendo pochi soldi, quasi gratis, si devono seguire alcune regole. Di seguito 5 consigli che si possono applicare a tutte le tipologie di vacanza, perché alla fine quello che conta trovare il modo per risparmiare e programmare un nuovo viaggio.

5 consigli per fare una vacanza quasi gratis

Viaggiare è senza dubbio il sogno di molti, se non tutti. Uno dei modi migliori per organizzare le vacanze o le ferie, staccare dalla routine del lavoro e della vita quotidiana, è farlo a basso costo. Spesso, infatti, si rinuncia anche solo all’idea di viaggiare per colpa del costo. Ma non è sempre così. Con alcuni consigli, qualche attenzione durante la programmazione e seguendo le regole del viaggiatore, si può viaggiare spendendo poco.

5 consigli per un viaggio (quasi) gratis: la flessibilità del viaggio

La prima regola dei viaggiatori è essere flessibili. La flessibilità è una virtù che una volta imparata si può affinare ed è questa che permettere di godersi ogni extra, ogni aggiunta come un vero regalo. La flessibilità va applicata soprattutto per il viaggio, il mezzo di trasporto. Se si sceglie un Paese che si raggiunge facilmente in aereo, si possono seguire tutti i consigli utili per accaparrarsi un volo low cost.

Mentre se si sceglie di viaggiare in autobus si potrebbe incappare in un falso mito: infatti non si spende di meno in autobus rispetto a un volo di una compagnia aerea low cost. Attenzione invece a viaggiare in auto, infatti si è vittime dell’oscillare dei prezzi della benzina, senza contare il costo dei caselli autostradali.

5 consigli per un viaggio (quasi) gratis: scegliere il posto giusto

Sempre tenendo in mente la regola d’oro della flessibilità, quando si inizia a programmare un viaggio è bene tenere conto della località. Ci sono dei Paese più costosi di altri, solitamente sono quelli più gettonati e quindi anche con più turisti. Una vacanza low cost che si rispetti prevede il viaggio in una località meno nota, meno turistica, ma proprio per questo più interessante.

Ci sono diverse località che rispondono a questa definizione in Italia, in Europa e fuori di essa.

5 consigli per un viaggio (quasi) gratis: il bello di viaggiare fuori stagione

Meno semplice da organizzare è il periodo. Infatti le ferie possono essere obbligate in un determinato periodo dell’anno, come in estate, dove i prezzi sono più alti perché “in alta stagione”. Eppure, se si ha la possibilità di poter scegliere, è sempre meglio andare in vacanza fuori stagione. In bassa stagione tutto costa meno, non solo il volo, ma anche l’alloggio e le attività extra che si possono prenotare.

5 consigli per un viaggio (quasi) gratis: risparmiare su vitto e alloggio

Una delle spese più grandi che si devono affrontare in vacanza sono il vitto e l’alloggio. Per un alloggio a basso costo non si deve puntare agli hotel, anche se fuori stagione è possibile optare anche per qualche stella in più. La scelta migliore rimane comunque quella di affittare un appartamento o condividere la stanza di un ostello con altri viaggiatori.

Spendere poco per mangiare è possibile, soprattutto se si è scelto un alloggio con cucina e quindi con la possibilità di cucinare, come un ostello o un appartamento in affitto. Se invece si è scelto un alloggio senza cucina è meglio decidere un budget per il cibo.

5 consigli per un viaggio (quasi) gratis: non aggiungere extra inutili

Ultimo consiglio, davvero essenziale per risparmiare in vacanza, è non prenotare o spendere per attività extra. In molte occasioni si finisce in attività acchiappa-turisti che, per quanto possono essere belle da fotografare, rischiano di avere il prezzo gonfiato.

Un viaggio low cost ha il pregio di spingere i viaggiatori a trovare attività locali, di perdersi nella scoperta nel territorio e nella vera cultura del posto.

Argomenti

Iscriviti a Money.it