Al fine di ridurre in modo sostenibile il numero di incidenti e gli utenti della strada coinvolti in incidenti stradali, l’UE prescriverà numerosi altri sistemi di assistenza alla guida delle auto (ADAS) a partire dal 2022. Ecco una panoramica dei sistemi più importanti.

Ecco gli ADAS che saranno obbligatori dal 2022 su tutte le auto

L’assistente di velocità intelligente (o ISA, Intelligent Speed Assistance) dovrebbe avvisare il guidatore tramite un display nell’abitacolo se supera i limiti di velocità previsti in quella strada. Il sistema si attiva al momento di accendere l’auto, ma può essere disattivato manualmente dal guidatore e deve essere facilmente riattivabile.

Registrazione dei dati relativi agli incidenti: La «scatola nera» a bordo dell’auto registra e memorizza i dati del periodo subito prima, durante e immediatamente dopo una collisione. Vengono registrati la velocità del veicolo, la frenata, la posizione e l’inclinazione del veicolo sulla strada, lo stato e il grado di attivazione di tutti i sistemi di sicurezza, i dati del sistema eCall nonché dei sistemi di sicurezza attiva e prevenzione degli incidenti.

Assistente alla frenata di emergenza: Questo sistema rileva automaticamente le situazioni pericolose e frena il veicolo per prevenire o mitigare una collisione, anche se il conducente non è in grado di agire. La Frenata di emergenza automatica utilizza radar, lidar e sistemi di telecamere nel veicolo, nonché i dati dall’unità di controllo. Se non si creano le condizioni esterne per un corretto utilizzo, il sistema si disattiva da solo e temporaneamente.

Avviso di uscita dalla corsia di emergenza: Il sistema avvisa il conducente se il veicolo abbandona involontariamente la propria corsia. Contrariamente al noto Lane Keeping Assist (LKA) , l’Emergency Lane Keeping (ELK ) interviene in modo più aggressivo non appena viene rilevata una situazione di emergenza. Ad esempio, l’ELK entra con forza quando il veicolo minaccia di lasciare la strada o entra nel traffico in arrivo.

Etilometro di bordo: le auto dovranno avere un’interfaccia standardizzata che consenta di misurare il livello di alcol di chi guida. Sistemi noti come quelli di Volvo funzionano con un dispositivo respiratorio che attiva l’accensione solo dopo un test del respiro positivo.

Avviso di fatica: L’UE non solo prescrive un avviso di sonnolenza «altamente intelligente», ma anche un sistema di allarme in caso di calo della concentrazione. Il background tecnico non è descritto nel regolamento.

La registrazione dei movimenti degli occhi o delle palpebre e / o dei movimenti dello sterzo gioca un ruolo importante nel sistema. Questi dati dovrebbero essere registrati e archiviati continuamente. Tuttavia, possono essere elaborati solo nel sistema chiuso e non possono essere trasmessi a terzi in qualsiasi momento.

Assistente di retromarcia: Il sistema rileva i passanti o gli ostacoli dietro il veicolo e avvisa il conducente in caso di retromarcia. I sistemi si basano sulle informazioni del sensore e / o della telecamera.

Sistema di allarme cintura di sicurezza: Il sistema di allarme per i sedili anteriori e posteriori è obbligatorio per le nuove auto omologate dal 1 ° settembre 2019.