Chi è Elly Schlein, il volto nuovo del Partito Democratico che sfida Giorgia Meloni

Alessandro Nuzzo

19 Agosto 2022 - 17:55

condividi

Negli ultimi giorni Elly Schlein sta facendo molto parlare di sé soprattutto per la sfida lanciata a Giorgia Meloni in vista delle prossime elezioni. Conosciamola meglio.

Chi è Elly Schlein, il volto nuovo del Partito Democratico che sfida Giorgia Meloni

Manca poco più di un mese alle elezioni per il rinnovo del Parlamento dopo le dimissioni di Mario Draghi. I partiti stanno lavorando senza sosta per allestire le liste dei candidati e dare così il via alla campagna elettorale in giro per il paese.

Tanti i nomi illustri finiti nelle liste dei vari partiti di destra o sinistra. Nelle ultime ore a far parlare di sé è stata la vicepresidente della Regione Emilia Elly Schlein candidata come capolista alla Camera nelle file del Pd a Bologna. Una candidatura nel capoluogo storicamente di sinistra che gli darà la quasi certezza di un posto nella prossima legislatura.

Elly è salita alla ribalta soprattutto per la sfida lanciata alla rivale Giorgia Meloni invitandola apertamente a duello soprattutto sui temi di politica femminile che intende adottare. Scopriamo meglio chi è Elly Schlein e cosa ha detto nei confronti di Giorgia Meloni.

Elly Schlein sfida Giorgia Meloni

L’invito è stato raccolto da un gruppo di associazioni femministe che ha lanciato la possibilità che Giorgia Meloni diventi la prima donna premier della storia d’Italia e che non è una paladina dei diritti delle donne.

Ospite a In Onda su La7 Elly Schlein è tornata proprio su questo argomento puntando il dito contro la leader di Fratelli d’Italia che al momento risulta essere il partito con maggiore consenso nel paese.

«Un confronto con Giorgia Meloni? Io non avrei problemi, per me anche domattina» - ha esordito. «C’è molta differenza fra leadership femminili e leadership femministe. Non ce ne facciamo nulla di una premier donna che non difende i diritti delle altre donne, a partire da quelli del proprio corpo. Giorgia Meloni guida un partito che relega le donne al ruolo di welfare vivente: questo la rende una leadership inutile per le donne» - la sua accusa nei confronti di Giorgia Meloni.

Chi è Elly Schlein

Dopo aver saputo come mai si sta parlando molto della figura di Elly Schlein, vediamo meglio chi è e la sua carriera politica. Elly Schlein è nata a Lugano nel 1985 da mamma italiana (Maria Paola Viviani, professoressa ordinaria di diritto pubblico, ndr) e papà americano (Melvin Schlein, politologo ed accademico statunitense, ndr).

Dopo la maturità si è trasferita a Bologna dove si è laureata in Giurisprudenza. É in questo periodo che ha iniziato ad occuparsi di politica prima come rappresentante degli studenti e poi volando nel 2008 negli Stati Uniti per partecipare da volontaria alla campagna elettorale di Barack Obama.

Dopo una breve carriera come giornalista nel 2013 è entrata a far parte del PD diventando volto noto di OccupyPD, un movimento formato soprattutto da giovani attivisti del partito.

Un consenso che la porta a candidarsi per le elezioni europee nel 2014 dove ottiene 53mila preferenze, tantissime per una semi sconosciuta di 29 anni. Al Parlamento Europeo Schlein si occupa soprattutto di diritti, immigrazione, giustizia fiscale, conversione ecologica, lotta alla corruzione e alle mafie.

Dopo la prima legislatura ha deciso di non candidarsi alla prossima tornata elettorale e nel 2020 si è presentata alle elezioni regionali a fianco di Stefano Bonaccini dove è stata eletta con 22.098 voti. É stata nominata così vice presidente della Regione Emilia con delega al welfare.

Adesso per lei sta per aprirsi una nuova sfida con le elezioni politiche del prossimo 25 settembre.

Iscriviti a Money.it