Treviso: dal Comune stop ai ’furbetti’ delle mense scolastiche

Treviso, 14 ott. (AdnKronos) - Suole, stop ai "furbetti” della mensa a Treviso. Questa mattina a palazzo Trissino l’assessore all’istruzione Cristina Tolio ha fatto il punto sulle irregolarità riscontrate nella fruizione del servizio mensa nelle scuole primarie e dell’infanzia comunali e statali.

“Ad un anno dall’operazione di risanamento attivata in assessorato – ha puntualizzato l’assessore Cristina Tolio - confermo che il 99% degli utenti paga il servizio mensa. Un dato estremamente positivo che ci conferma che la strada intrapresa dalla nostra amministrazione è corretta. Purtroppo gli uffici dei servizi scolastici hanno rilevato all’interno dell’1% qualche episodio spiacevole che vogliamo segnalare fin da subito, perché le cattive abitudini vanno stoppate nel momento in cui nascono, per evitare che diventino virali”.

L’assessore Tolio ha spiegato che con il nuovo gestionale si parte dal presupposto che i bambini sono considerati tutti presenti a scuola e quindi hanno diritto a mangiare in mensa; spetta al genitore segnalare l’eventuale assenza del figlio per evitare l’addebito del pasto non consumato.

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Argomenti:

cronaca