Zoox ha finalmente svelato il robotaxi automatizzato che aveva annunciato diverso tempo fa. A differenza di molte delle startup nate nella zona della Baia di San Francisco nel mezzo decennio, Zoox si è impegnata sin dall’inizio a sviluppare un veicolo completamente automatizzato progettato specificamente per il ride-hailing e insieme al servizio per implementarlo.

Zoox ha finalmente svelato il robotaxi automatizzato che aveva annunciato

In superficie, il veicolo Zoox sembra simile a molti altri veicoli navetta pod automatizzati che abbiamo visto negli ultimi anni, dalla Local Motors Ollie alla Cruise Origin. È fondamentalmente una scatola ad angolo arrotondato con quattro ruote piena di sensori.

Il veicolo di Zoox è diverso sotto molti aspetti da tutti gli altri veicoli a guida autonoma fino ad adesso presentati. Prima di tutto, è completamente simmetrico e in grado di funzionare in entrambe le direzioni al massimo delle sue capacità.

È anche progettato per operazioni fino a 120 km orari quindi potrebbe, ad esempio, fornire un servizio dal centro di una città fino all’aeroporto percorrendo l’autostrada.

Il veicolo è lungo complessivamente 3,8 metri. Ogni angolo superiore ha un gruppo di sensori tra cui telecamere, radar e un totale di otto sensori lidar. Questi forniscono ciascuno un campo visivo di 270 gradi con abbondante sovrapposizione in caso di guasto di un sensore o pod.

La carrozzeria ha anche un nuovo sistema di illuminazione unico che fornisce indicazioni ai pedoni e agli altri utenti della strada su ciò che il veicolo sta per fare. Zoox ha un nuovo sistema di airbag che emerge dai lati e avvolge ciascuno dei posti a sedere fornendo una protezione completa e uguale a ciascun passeggero indipendentemente dal posto in cui si trova.

Il robotaxi di Zoox è completamente elettrico. C’è una batteria da 133 kWh sotto il pavimento che si dice fornisca 16 ore di funzionamento anche con tutto l’hardware di rilevamento e di elaborazione a bordo. Al momento sono disponibili pochi altri dettagli tecnici.