Suzuki Jimny 2018, la recensione

Il piccolo fuoristrada rinnova la tradizione di Suzuki. Vediamo le opinioni e la recensione del nuovo Jimny MY 2018.

Suzuki Jimny 2018, la recensione

Suzuki Jimny 2018 arriva sul mercato con un solo equipaggiamento che presenta caratteristiche e prezzo da auto di basso segmento ma di alta qualità. La forza del mini fuoristrada è sempre stata quella di coniugare la robustezza e l’agilità, due aspetti che hanno aiutato nei percorsi lineari e off-road.

Per rimanere lo stesso prodotto di successo delle precedenti generazioni, Suzuki Jimny si rinnova leggermente nelle forme e nei contenuti mantenendo fedeltà alla tradizione del fuoristrada con un aspetto vintage e alcune novità tecnologiche che arricchiscono l’equipaggiamento.

Vediamo la recensione con le opinioni per ogni aspetto dell’auto.

Suzuki Jimny 2018, la recensione

Estetica, voto 8

Rispetto alla precedente versione, Jimny riscopre le linee dure e squadrate dei vecchi fuoristrada, aggiungendo una griglia anteriore molto più spartana e in generale mantenendo un look retro. Ad un primo sguardo, il look è massiccio e imponente, in contrasto con le dimensioni da citycar e l’agilità dell’auto.

Interni, voto 7,5

Se finora abbiamo decantato le sue qualità da fuoristrada, non dobbiamo neanche stupirci se gli interni sono essenziali sia nel design che nelle dotazioni. Non mancano comunque un display per l’infotainment, e dettagli come i sedili auto riscaldati di serie. Non c’è lusso, ma solidità, e del resto nessuno si aspetterebbe nulla di diverso da un’auto fuoristrada pura. Le dimensioni ristrette del bagagliaio sono l’unico difetto.

Motore, voto 7,5

Scompare dal listino la versione Diesel, ma potrebbe apparire una variante ibrida leggera, che potrebbe incuriosire i più attenti all’ecologia e al futuro del mercato auto. Per ora il 1.5 benzina adempie ad ogni suo dovere su ogni terreno.

Guida, voto 9

Suzuki Jimny, grazie alla trazione anteriore, al bloccaggio anti slittamento e alle marce ridotte, è un vero piccolo fuoristrada capace di andare la dove i grandi blasoni del segmento sono costretti a fermarsi. La posizione di guida è rialzata e comoda, grazie alla visibilità che consente di prendere facilmente le misure con linee così squadrate. Il piacere di guida è elevato sia in viaggio, o in città, sia che ci si trovi su terreni off-road.

Suzuki Jimny 2018, opinioni

L’auto ha ottenuto un punteggio di 8 di media, ma facciamo alcuni chiarimenti. Negli interni non abbiamo specificato che l’auto, in quanto 3 porte, non regala il massimo comfort ai passeggeri posteriori, passeggeri che potrebbero anche perdere il posto in presenza di bagagli ingombranti. Queste, tuttavia, sono considerazioni che esulano dalla qualità dell’auto che si presenta come un mini fuoristrada e non come una famigliare.

Come fuoristrada, il Jimny non è secondo a nessuno dei competitor nonostante dimensioni da segmento A, perché è proprio per la sua taglia piccola e un peso leggero che riesce a muoversi in libertà su tutti i terreni.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Auto Nuove

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.