Renzi in Bahrain per la Formula 1 in barba alle restrizioni Covid

Mario D’Angelo

28/03/2021

28/03/2021 - 23:23

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il senatore Matteo Renzi in Bahrain per assistere dal vivo al Gran Premio di Formula 1.

Renzi in Bahrain per la Formula 1 in barba alle restrizioni Covid

Ancora una volta una visita di Matteo Renzi in Medio Oriente scatena la bufera. Il leader di Italia Viva è stato inquadrato nel paddock dalle telecamere della Formula 1 durante il Gran Premio in Bahrain. Protesta dei social: “Un intero Paese in zona rossa e lui si gode il Gran Premio”, scrive qualcuno.

Già nei giorni scorsi, il senatore di Rignano sull’Arno aveva anticipato che avrebbe fatto altri viaggi all’estero.

Renzi in Bahrain per la Formula 1

Da molte settimane Matteo Renzi viene criticato per i suoi viaggi in Medio Oriente. In particolare, le polemiche più aspre riguardano i suoi rapporti con il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman, che la CIA indica come il mandante dell’assassinio del giornalista Khashoggi, e l’intervista in cui definisce l’Arabia Saudita il luogo di un nuovo rinascimento, nonostante il tema dei diritti umani e soprattutto delle donne sia praticamente tabù nel Paese.

Le proteste non lo hanno fermato, e Renzi, nonostante le restrizioni del coronavirus, è volato in Bahrain per assistere dal vivo alla gara di Formula 1. Il volto del senatore fiorentino è apparso sulle televisioni di tutta Italia nel paddock, scatenando l’indignazione social.

Poco prima, il presidente della Federazione internazionale dell’automobile (Fia), Jean Todt, aveva pubblicato una foto su Twitter insieme a “sua Altezza Reale il Principe Salman ben Hamad Al Khalifa, Principe Ereditario e Primo Ministro del Bahrain e Matteo Renzi”.

Con una nota dell’ufficio stampa, “Matteo Renzi fa sapere che è abituato alle polemiche contro di lui ma che ha come sempre rispettato tutte le norme e martedì sarà in aula a fare il suo lavoro per intervenire sul Family Act. Inutile dire che i viaggi di Renzi riguardano Renzi e non costano un centesimo al contribuente”.

Polemiche sui viaggi in Medio Oriente di Renzi

Ma il problema, segnalano in molti, concerne il fatto che le norme, al momento, dispongono la possibilità di uscire dalla propria Regione, e quindi di viaggiare, soltanto per motivi di lavoro, necessità o salute. Cosa avrà scritto Renzi sull’autocertificazione?

La Farnesina, lo ricordiamo, raccomanda caldamente a tutti i connazionali di “evitare viaggi all’estero se non per ragioni strettamente necessarie”. L’ambasciata italiana in Bahrain, sottolinea che “l’ingresso in Italia dal Bahrain è attualmente soggetto a restrizioni”. Verranno applicate anche al leader di Italia Viva?

Carlo Rutigliano, di Articolo 1, ha commentato: “Andare in Bahrain sarà forse anche lecito ma sicuramente non è opportuno. Oramai, però, il punto non è più nemmeno questo. Il punto è che di quello che pensa un italiano a Renzi interessa meno di zero. Il che dovrebbe far riflettere sul suo modo di intendere il ruolo di Senatore”.

Iscriviti alla newsletter