L’Rc auto familiare è stata approvata con la Legge di Bilancio, e prevede grandi cambiamenti per l’assicurazione di auto e moto, attraverso l’introduzione di una classe di merito familiare che consentirà a tutti i membri della famiglia di beneficiare della fascia assicurativa più bassa.

L’Rc auto familiare è una grande novità per gli automobilisti, fortemente voluta da M5S che, come hanno dichiarato gli esponenti di partito, da anni è al lavoro per istituire un’assicurazione più equa per le famiglie.

Come cambia l’Rc auto familiare, da quando e quanto si risparmia davvero? In questo articolo le novità e le cose da sapere sulla nuova classe di merito familiare per assicurazioni auto e moto.

Rc auto familiare: come cambia?

L’Rc auto familiare prevede che i membri di in una stessa famiglia possono acquisire la classe di merito più bassa, posseduta fra tutti i veicoli posseduti. In altre parole attraverso il decreto si è istituita una classe di merito unica per la famiglia, applicabile a tutti i componenti del nucleo.

Adesso, con la modifica dell’articolo 134 del Codice delle Assicurazioni, le famiglie potranno usufruire un notevole sconto sull’Rca, ampliando una legge già esistente, che prevedeva la possibilità di acquisire in famiglia la classe di merito più favorevole, solo in caso di nuovi acquisti e per veicoli della stessa tipologia.

Assicurazione Rc auto: come fare

Come funziona la nuova assicurazione Rca familiare? Semplice, ogni mezzo di proprietà della stessa famiglia acquisisce automaticamente la classe più bassa presente nel nucleo a prescindere dalla tipologia di veicolo (quindi non solo auto ma anche scooter e moto).

Il che significa che se in una stessa famiglia si ha disponibilità di un’auto di prima fascia e di una moto in 14esima fascia, quest’ultima acquisisce la stessa classe dell’automobile, arrivando in prima fascia e risparmiando sul premio.

L’Rca familiare sarà attiva dal 2020, anno in cui sarà possibile accedere al risparmio a partire dai prossimi rinnovi dell’assicurazione.

Questa possibilità viene estesa anche ai casi di rinnovo di contratti già stipulati purché negli ultimi 5 anni non sia stati coinvolti in sinistri con responsabilità esclusiva o principale o paritaria, in base alle risultanze dell’attestato di rischio.

Nuova Rca auto familiare: quanto si risparmia?

Stando a una simulazione di un noto sito di comparazione prezzi, le famiglie potrebbero risparmiare fino a 1.000 euro l’anno sull’assicurazione.

Come spiegato dal deputato M5S Andrea Caso la novità “avrà un notevole impatto sull’economia delle famiglie: stimiamo un risparmio fra il 30 e il 40% sulle polizze Rc auto”.

E continua: “Si tratta di una enorme evoluzione che non sarà applicabile solo alle nuove polizze, ma anche a quelle in fase di rinnovo. Un primo passo per abbattere le discriminazioni tra nord e sud nell’Rc auto”.

Leggi anche:
> Prezzi Rc auto in calo: la scatola nera aiuta, ma il Sud e i giovani piangono
> Rimborso assicurazione auto in caso di vendita, furto o rottamazione
> Assicurazione pagata con rate mensili senza interessi: dove è possibile?