Primo incidente per la guida autonoma di Apple

A Cupertino fanno sul serio con la guida autonoma Apple: primo incidente in California, ma è un errore umano dell’altra auto.

Primo incidente per la guida autonoma di Apple

La guida autonoma di Apple inizia a far parlare di sé in modo più costante: dopo aver fatto notizia nei giorni scorsi con il deposito di alcuni brevetti per soluzioni hardware nell’automobile, il Project Titan è andato incontro alla tappa inevitabile che accomuna tutti gli sviluppatori di tecnologie di guida autonoma.

Una Apple Car è stata coinvolta in un incidente per la prima volta: uno dei prototipi Lexus RX 450h è stato tamponato su una superstrada vicino a Cupertino. La responsabilità quindi non è né del software né del collaudatore Apple.

Il progetto ora è sotto gli occhi di tutti e non rimane che scoprirne i dettagli.

Primo incidente per la guida autonoma della Apple Car

In passato gli incidenti durante le prove della guida autonoma hanno avuto esiti nefasti, basti ricordare quello di Tesla nell’estate 2016 e quello di Uber lo scorso marzo.

Per la Apple Car soltanto un tamponamento che svela così la reale esistenza di un progetto di guida autonoma. Dai dati del California Department of Motor Vehicles non risulta alcuna responsabilità della Lexus firmata Apple, tamponata da una Nissan Leaf.

La Lexus procedeva in guida completamente automatizzata immettendosi sulla superstrada Lawrence Expressway a Sunnyvale, non lontano da Cupertino, quando è stata tamponata dall’altra auto che viaggiava a circa 25 chilometri orari, mentre la Lexus viaggiava addirittura a circa 3 km/h.

Quindi nessun problema per i conducenti. Il tamponamento è avvenuto il 24 agosto ma è stato reso pubblico solo dopo giorni. La Apple ha confermato ma non ha commentato.

Apple car, a che punto siamo

Riassumendo le ultime notizie sulla Apple Car, sappiamo che la casa di Cupertino si sta occupando non solo delle tecnologie di guida autonoma, ma anche delle tecnologie per le interazioni uomo/macchina all’interno dell’abitacolo e in particolare la vibrazione dei sedili per comunicazioni al conducente e l’apertura e chiusura del tettino panoramico.

Come si conciliano due diversi aspetti dell’auto in un unico progetto è facile intuirlo: Apple sta mettendo a punto un insieme di tecnologie che non faranno tanto la concorrenza a Tesla o Volkswagen, quanto ai fornitori di tecnologie e servizi come Bosch, comprendendo la guida autonoma, l’interazione tra uomo/macchina e il dialogo smart tra auto e infrastrutture.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Guida Autonoma

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Luca Secondino

Luca Secondino

1 settimana fa

Guida autonoma, l’Italia è a metà percorso

Guida autonoma, l'Italia è a metà percorso

Commenta

Condividi

Luca Secondino

Luca Secondino

2 settimane fa

FCA investe 30 milioni di dollari sulla guida autonoma

FCA investe 30 milioni di dollari sulla guida autonoma

Commenta

Condividi

Luca Secondino

Luca Secondino

2 settimane fa

Fincantieri prepara il porta-container elettrico e autonomo

Fincantieri prepara il porta-container elettrico e autonomo

Commenta

Condividi