Pensione quota 100 o anticipata, cosa conviene maggiormente?

Per molti lavoratori scegliere il pensionamento con la quota 100 non sempre appare conveniente. Cerchiamo di capire cosa cambia rispetto alla pensione anticipata.

Pensione quota 100 o anticipata, cosa conviene maggiormente?

Pensione quota 100 subito o anticipata ordinaria aspettando? Non sempre è facile questa scelta per il lavoratore perchè in alcuni casi la pensione quota 100 prevede un anticipo, rispetto alla ordinaria, di quasi 5 anni (considerando che la quota 100 richiede 38 anni di contributi e l’anticipata ordinaria, per gli uomini, richiede 42 anni e 10 mesi di contributi).

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Buona sera a dicembre compio 62 anni e 40 e 3 mesi di contributi la mia azienda mi offre 20 mila euro con uscita quota cento.mi conviene aspettare la Fornero o è meglio quota cento ? Grazie se mi risponde”

Pensione anticipata o quota 100?

Anche se come scrivevo in apertura, in alcuni casi scegliere la quota 100 potrebbe non essere conveniente dal punto di vista economico per gli anni in meno di contributi maturati, nel suo caso anche scegliendo questa misura anticiperebbe la pensione di soli 15 mesi (considerando anche che non ha raggiunto ancora i 62 anni e la finestra di attesa di 3 mesi, infatti, maturerebbe 40 anni e 7 mesi).

15 mesi di contributi in più sul calcolo della pensione certamente incidono ma non per somme considerevoli (uno stipendio annuo di circa 30000 euro, con un anno di contributi in più porta la pensione ad aumentare di circa 40 euro mensili).

Da prendere in considerazione, inoltre, che la sua azienda le offre un incentivo di 20mila euro per accedere alla pensione con la quota 100 e questo potrebbe, in qualche modo, ammortizzare l’eventuale perdita sull’assegno previdenziale.

Il mio consiglio, nel suo caso, visto che non posso essere io a valutare la convenienza o meno di una qualsiasi delle due scelte, è quello di farsi simulare (presso un CAF o un patronato) la futura pensione con l’anticipata Fornero e con la quota 100 per capire l’effettiva perdita in termini economici scegliendo l’anticipo di circa un anno e mezzo.

Solo in questo modo potrà valutare se l’offerta del suo datore di lavoro può andare a sopperire alle eventuali perdite sull’assegno previdenziale.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti:

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

1296 voti

VOTA ORA