Pensione quota 100 insegnanti: possibile presentare domanda il 7 dicembre?

Lorenzo Rubini

3 Dicembre 2020 - 12:30

condividi
Facebook
twitter whatsapp

I dipendenti del comparto scuola che maturano i requisiti per la quota 100 dopo il 1 settembre 2021 possono accedere al pensionamento in tale data?

Pensione quota 100 insegnanti: possibile presentare domanda il 7 dicembre?

Per quel che riguarda il pensionamento, il comparto scuola è penalizzato dal fatto che esiste una sola finestra di uscita annuale, il 1 settembre. Proprio per questo motivo i requisiti richiesti a questo comparto sono leggermente diversi da quelli richiesti alla generalità dei lavoratori. Inoltre per i dipendenti del comparto scuola non sono previste finestre di attesa, anche se la misura con cui hanno scelto di pensionarsi le prevede.

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Cortesemente desidererei una risposta al seguente quesito: Attualmente sono in servizio statale come insegnante, compio a ottobre 2020 64 anni. Maturerò 38 anni di contribuzione a dicembre 2021. Posso andare in pensione con la quota 100, considerato che la finestra per i pensionamenti della scuola, si chiude ad agosto 2022.
Posso presentare domanda di pensionamento a dicembre 2020 per andare in pensione a settembre 2021 come mi ha consigliato qualcuno? Cortesemente se possibile desidererei un risposta al più presto possibile. Cordialmente saluto ringraziandovi anticipatamente”.

Pensione quota 100 comparto scuola

Proprio per le motivazioni sopra riportate al personale del comparto scuola, anche per la quota 100, si applica l’articolo 59, comma 9 della legge n. 449/1997, che prevede : «Per il personale del comparto scuola resta fermo, ai fini dell’accesso al trattamento pensionistico, che la cessazione dal servizio ha effetto dalla data di inizio dell’anno scolastico e accademico, con decorrenza dalla stessa data del relativo trattamento economico nel caso di prevista maturazione del requisito entro il 31 dicembre dell’anno.».

Questo significa che tali lavoratori possono raggiungere i requisiti di pensionamento entro il 31 dicembre, anche in via prospettica, per accedere alla pensione dal 1 settembre dello stesso anno.

Nel suo caso, quindi, raggiungendo i 38 anni di contribuzione necessari per accedere alla quota 100 entro la fine del 2021, può tranquillamente accedere al pensionamento con la quota 100 già a partire dal 1 settembre 2021, presentando domanda di cessazione dal servizio entro il 7 dicembre 2020.

Se lo desidera, ovviamente, potrà restare in servizio anche oltre e accedere al pensionamento con la quota 100 anche negli anni successivi, ma il suo diritto al pensionamento, in ogni caso, si apre il 1 settembre 2021.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories