Pensione quota 100 insegnanti: attenzione ai requisiti

Lorenzo Rubini

22 Aprile 2021 - 16:59

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Per i dipendenti del comparto scuola nel raggiungimento dei requisiti di accesso alla pensione si applicano regole diverse.

Pensione quota 100 insegnanti: attenzione ai requisiti

A differenza di quello che accade alla generalità dei lavoratori, i dipendenti del comparto scuola hanno una sola finestra di pensionamento annuale, il 1 settembre. E proprio per questo a tali lavoratori sono imposte regole diverse, in alcuni casi più vantaggiose.

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Sono un docente che ha fatto domanda di pensione quota100. Mi hanno comunicato che non posso andare dal 1 settembre perché mancano due mesi. Mi chiedo se quota 100 termina il 31 dicembre 2021 i requisiti li cristallizzò facendo un altro anno di servizio e quindi andare in pensione il2022? O non ho compreso bene?”

Pensione quota 100 insegnanti

Purtroppo nel suo caso la cristallizzazione del diritto alla pensione quota 100 non si realizza e le vado a spiegare il perchè. Se non raggiunge il diritto alla pensione al 1 settembre 2021 significa che non riesce a centrare il requisito contributivo richiesto di 38 anni entro il 31 dicembre 2021 (altrimenti le avrebbero accettato la domanda di pensionamento per il 1 settembre).

Per i dipendenti del comparto scuola, infatti, si applica l’articolo 59, comma 9 della legge n. 449/1997, che così recita: «Per il personale del comparto scuola resta fermo, ai fini dell’accesso al trattamento pensionistico, che la cessazione dal servizio ha effetto dalla data di inizio dell’anno scolastico e accademico, con decorrenza dalla stessa data del relativo trattamento economico nel caso di prevista maturazione del requisito entro il 31 dicembre dell’anno.».

Di fatto, quindi, già comunicandole che non può accedere alla quota 100 il 1 settembre 2021 le hanno fatto intendere che non raggiunge i 38 anni di contributi, anche in via prospettica, entro la fine del 2021. Anche permanendo in servizio per un ulteriore anno, difatti, raggiungerebbe il requisito solo nel corso del 2022, a misura scaduta.

Proprio per questo motivo, nel suo caso, specifico, la cristallizzazione del diritto alla pensione con la quota 100 non opera: tale diritto, infatti, può essere acquisito solo da chi entro la fine del 2021 matura i 38 anni di contributi e compie i 62 anni di età.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories