Pensione quota 100: domanda e cristallizzazione del diritto

Lorenzo Rubini

27 Novembre 2020 - 10:02

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Con l’avvicinarsi della scadenza della quota 100 molti sono i dubbi e le perplessità che i nostri lettori hanno al riguardo.

Pensione quota 100: domanda e cristallizzazione del diritto

La pensione con la quota 100 scade il 31 dicembre 2021. Ma questo cosa significa in pratica? La possibilità di accedere alla pensione con la quota 100 rimane anche dopo tale data che segna una scadenza soltanto per la possibilità di raggiungere i requisiti di accesso richiesti dalla misura, ovvero 62 anni di età ed almeno 38 anni di contributi.

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Gentile Direzione Money,
a febbraio 2021 compirò 62 anni e riscattando ora 8 mesi del corso di laurea conseguita, a dicembre 2021 avrò 38 anni e 3 mesi di contribuzione.
Chiedo pertanto quanto segue :
- Al netto di possibili variazioni con la legge finanziaria in discussione ora in parlamento qual’e’ la prima data utile nel 2021 per inoltrare la domanda di pensione con quota 100?
- Se inoltro la domanda di pensionamento con quota 100 a dicembre 2021, cristallizzo i miei diritti di quota 100 in modo che qualsiasi modifica possa intervenire con la finanziaria del 2021 non mi possa piu’ penalizzare ?
RingraziandoVi anticipatamente per la gentile consulenza invio cordiali saluti.”

Pensione quota 100 e cristallizzazione

Premettendo che la Legge di Bilancio non prevede modifiche alla quota 100, che pertanto giungerà alla sua naturale scadenza, vengo a rispondere alle sue domande.

Se a dicembre 2021 avrà maturato 38 anni e 3 mesi di contributi, suppongo lei raggiunga i requisiti di accesso alla quota 100 3 mesi prima, ovvero al raggiungimento dei 38 anni di contributi.

Supponendo che raggiunga i requisiti ad ottobre 2021, deve considerare anche la finestra di attesa di 3 mesi se lavora nel settore privato (diritto alla decorrenza della pensione dal 1 gennaio 2022) o di 6 mesi se lavora nel settore pubblico (diritto alla decorrenza della pensione dal 1 aprile 2022).

La prima data utile per la presentazione della domanda, visto che tanto è necessario aspettare i mesi di finestra, è a partire da ottobre 2021.

Il suo diritto alla pensione con la quota 100 si cristallizza, anche senza presentazione della domanda di pensione, nel momento che raggiunge i requisiti di accesso alla misura (nel suo caso, quindi, ottobre 2021). Qualsiasi intervento normativo successivo al raggiungimento dei requisiti, quindi, non influisce sul suo diritto alla pensione quota 100 in vigore al momento che ha cristallizzato il diritto.

Ricapitolando, quindi, può presentare domanda di pensione a partire da ottobre 2021. Ciò non toglie che mantiene il diritto a presentare la domanda anche in un qualsiasi momento successivo al 31 dicembre 2021.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories