Pensione quota 100 dipendente statale, attenzione a finestra e preavviso

Per accedere alla pensione con la quota 100 non è necessario solo il raggiungimento dei requisiti anagrafici e contributivi, ma anche rispettare la finestra di attesa.

Pensione quota 100 dipendente statale, attenzione a finestra e preavviso

La pensione con la quota 100 oltre a richiedere requisiti anagrafici e contributivi impone l’attesa di una finestra variabile per dipendenti pubblici e privati. Per i dipendenti del settore pubblico, inoltre, il decreto 4/2019 impone anche un preavviso minimo con cui presentare domanda di cessazione dal servizio al proprio datore di lavoro.

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Buongiorno, compirò 62 anni il 14 gennaio 2021 e ho 40 anni di contributi, vorrei presentare domanda di pensione quota 100 al più presto per motivi di salute visto anche il periodo di instabilità politica ed economica che stiamo attraversando sono molto preoccupata per un eventuale cambio di legge in campo previdenziale che allungherebbe i tempi di pensionamento.Sono dipendente pubblica e vorrei sapere se posso fare la domanda di pensione all’INPS già a ottobre 2020? Grazie mille.”

Pensione quota 100 e finestre

La pensione quota 100 richiede, per accedere che si siano compiuti i 62 anni e maturati i 38 anni di contributi. Ma non solo. La quota 100 richiede una finestra di attesa, dal raggiungimento dei requisiti, di 3 mesi per i dipendenti del settore privato, e di 6 mesi per quelli del pubblico impiego.

Per i dipendenti del pubblico impiego, sempre dalla normativa, è richiesto che la domanda di cessazione dal servizio al proprio Ente o alla propria Amministrazione sia data con un preavviso di 6 mesi.

Nel suo caso, quindi, pur raggiungendo i 62 anni a gennaio 2021, la decorrenza della pensione non si avrà prima del 1 agosto 2021, nel rispetto della finestra di attesa di 6 mesi imposta ai dipendenti pubblici.

Anche presentando la domanda all’INPS a ottobre 2020 i requisiti sono raggiunti a gennaio e a decorrenza del trattamento pensionistico scatta ad agosto 2021.

In ogni caso mi sento di tranquillizzarla sulla possibilità di un cambiamento di legge previdenziale: è stato assicurato che la quota 100 rimarrà in vigore fino alla sua naturale scadenza.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti:

Pensione Quota 100

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories