Pensione a 62 anni, quota 100 o anticipata?

La pensione quota 100 permette l’accesso alla pensione con 62 anni di età e 38 anni di contributi, ma se si è vicini alla pensione anticipata conviene attendere?

Pensione a 62 anni, quota 100 o anticipata?

La pensione quota 100, che ricordiamo resterà in vigore fino al 31 dicembre 2021, permette l’accesso alla quiescenza al compimento dei 62 anni di età se si è in possesso di almeno 38 anni di contributi. E’ richiesta una finestra di attesa di 3 mesi per i dipendenti privati e di 6 mesi per quelli della pubblica amministrazione.

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che scrive:

“Vorrei sapere se con 41anni di contributi mi conviene andare in pensione con quota 100, visto che a luglio di quest’anno compio 62 anni”

Pensione a 62 anni

Mi preme premettere fin da subito che la pensione con la quota 100 non comporta penalizzazioni di sorta e prevede il calcolo dell’assegno previdenziale sui contributi effettivamente versati.

Nel suo caso, ferma restando la mancanza di penalizzazioni, le alternative di pensionamento a breve sono rappresentate dalla quota 100, non appena compie i 62 anni di età ed attendendo la finestra di attesa prevista, o con l’anticipata prevista dalla legge Monti-Fornero al raggiungimento dei 41 anni e 10 mesi di contributi (ed anche in questo caso attendendo una finestra di 3 mesi).

La differenza tra i due tipi di pensionamento è data da 10 mesi di contributi versati in più con l’anticipata ordinaria che, sinceramente, non influiranno più di tanto sull’assegno pensionistico.

Unica cosa che a mio avviso deve tenere presente è che la quota 100 vieta il cumulo tra redditi da pensione con redditi da lavoro (con l’esclusione del reddito derivante da lavoro autonomo occasionale nel limite di 5mila euro l’anno) fino al compimento dell’età per accedere alla pensione di vecchiaia mentre la pensione anticipata non prevede incumulabilità.

Se pensa che dopo il pensionamento vuole continuare a lavorare, quindi, le conviene attendere la pensione anticipata che glielo permetterebbe, in caso contrario non sussistono differenze tra le due misure.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti:

Quota 100

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO