Olimpiadi Rio 2016: 5 quartieri da visitare a Rio de Janeiro

icon calendar icon person

Le Olimpiadi di Rio 2016 sono alle porte, se avete intenzione di visitare la città ecco 5 quartieri da non perdere.

Olimpiadi di Rio 2016: non si placano le polemiche in vista dei giochi olimpici che si terranno a Rio de Janeiro, al centro di una vera bufera, ma sempre bellissima e tappa obbligatoria da visitare almeno una volta nella vita. Quale occasione migliore dunque delle Olimpiadi ormai alle porte (scopri data di inizio, calendario, programma e italiani in gara)?

Manca infatti pochissimo all’inizio delle Olimpiadi di Rio 2016, ma crescono le proteste a causa di ritardi nell’organizzazione e il rischio di fallimento, viste le irregolarità emerse negli ultimi mesi, per cui ci si chiede se le Olimpiadi di Rio siano davvero pronte a partire con successo.

La fiaccola olimpica, nonostante il polverone sollevato, è pronta a compiere il suo viaggio per illuminare questi 31° giochi olimpici. Le Olimpiadi di Rio 2016 si terranno dal 5 al 21 agosto a Rio de Janeiro.

La città, pronta o no per l’evento, è comunque da sempre una meta molto ambita per il turismo internazionale di massa e se avete pensato di visitarla proprio in occasione delle Olimpiadi, non potete perdere questi 5 quartieri, detti anche barrios, della bellissima Rio de Janeiro.

Olimpiadi Rio 2016: visitare Santa Teresa

Il quartiere di Santa Teresa è impreziosito da lunghe e suggestive vie ciottolate, da molti considerato il barrio più bello di Rio de Janeiro.

Tipico il tocco bohémien dell’architettura, così come lo stile coloniale delle abitazioni, ma nonostante le apparenza ha qualche piccola pecca, come i trasporti limitati.

Da non perdere sicuramente la vista della baia di Guanabara da uno dei molti bar di questo angolo di Rio davvero unico.

Olimpiadi Rio 2016: visitare Capocabana

Copacabana è una delle spiagge più famose del mondo con il suo glamour ormai un po’ sbiadito rispetto agli anni di gloria passata. Qui potete comunque godere del panorama mozzafiato, di discoteche e bar molto alternativi.

Sicuramente è un’ottima scelta per evitare prezzi astronomici e il caos di altre spiagge ancora più turistiche.

Olimpiadi Rio 2016: visitare Urca

Urca è un piccolo quartiere abbastanza ricco situato ai piedi del colle Pan di Zucchero.

E’ un barrio noto per i casinò e le antiche abitazioni risalenti agli anni ’20 e ’30 del ’900. Il colle è raggiungibile con la funivia, che in due tronconi raggiunge la cima, facendo tappa sull’adiacente Morro da Urca.

Urca è sicuramente una zona piena di fascino, con i suoi edifici stile coloniale e antichi, e sicuramente è un rifugio molto tranquillo per chi ama il relax.

Olimpiadi Rio 2016: visitare Zona Norte

L’Estádio do Maracanã è uno dei luoghi simbolo di Rio de Janeiro, situato propria nella zona Norte. E’ un luogo spesso evitato dai turisti, data la forte densità di questo agglomerato di quartieri, che scoraggia i visitatori più inesperti.

Sicuramente chi avrà fegato di avventurarsi rimarrà soddisfatto tra mercati, locali notturni e ristoranti stracolmi di locali e potrà assaporare il vero spirito brasiliano in una zona autentica e genuina ancora poco viziata dal turismo di massa.

Olimpiadi Rio 2016: visitare Zona Oeste

Praia do Pepê è la spiaggia più lunga di Rio de Janeiro e si trova nella zona Oeste di Rio de Janeiro.

Questo tratto di costa è spesso battuto da surfisti e altri appassionati ed è inoltre zona frequentata da tante celebrità del posto, visto che il principale canale televisivo della regione, Globo, ha la sua sede qui.

E’ spesso trascurata dai visitatori, nonostante chi si avventuri lungo la spettacolare Avenida Niemeyer, addentrandosi nei quartieri di São Conrado e Barra da Tijuca, vi trovi un mix intrigante di meraviglie naturali e attrazioni moderne.