Mick Schumacher avrebbe potuto gareggiare nel Gran Premio dell’Eifel di questo fine settimana, ha rivelato Helmut Marko. Il pilota del team Alfa Romeo Racing Antonio Giovinazzi ha ottenuto un risultato inconcludente in un test COVID-19. Mick sarebbe stata la prima scelta dell’Alfa Romeo per sostituirlo, secondo il consigliere della Red Bull.

Mick Schumacher stava per debuttare in un Gran Premio di Formula 1

Mick Schumacher era al Nürburgring venerdì, in quanto si stava preparando per il suo debutto in Alfa Romeo nella prima sessione di prove libere del Gran Premio dell’Eifel. Tuttavia, non è stato in grado di salire in macchina perché la nebbia ha impedito il volo dell’elicottero sanitario e a causa di ciò i piloti non sono riusciti a scendere in pista.

Helmut Marko, consigliere Red Bull, ha confessato che Antonio Giovinazzi ha ricevuto un risultato inconcludente nel suo test COVID-19 e se fosse risultato positivo in un secondo test, Mick Schumacher lo avrebbe sostituito. Il secondo test a cui l’italiano si è sottoposto ha però escluso che fosse stato contagiato.

«Mick stava quasi festeggiando il suo debutto in una gara, ma il secondo test COVID-19 di Giovinazzi è stato negativo», ha rivelato Marko in dichiarazioni al programma AvD Motorsport del canale tedesco Sport 1.

ll debutto di Schumacher in Formula 1 dovrà attendere e la Ferrari troverà il modo di farlo gareggiare in altre sessioni di prove libere, con Abu Dhabi come opzione principale. Tuttavia, Marko guarda già al futuro e come vi abbiamo precedentemente informato, il numero uno di Red Bull prevede che Schumacher guiderà nel 2021 con Alfa Romeo insieme a Kimi Räikkönen.