La Formula 1 ha pubblicato il calendario provvisorio per la stagione 2021. Il programma prevede 23 Gran Premi, ma per il momento sono stati annunciati solo 22 dei 23 appuntamenti previsti. Dopo la decisione di non correre in Vietnam, la F1 cerca una nuova destinazione per una gara il prossimo 25 aprile.

Ecco il calendario provvisorio della Formula 1 per il 2021

Adesso questo calendario dovrà passare attraverso l’approvazione della FIA nelle prossime settimane. La stagione inizierà il 21 marzo con il Gran Premio d’Australia e terminerà il 5 dicembre ad Abu Dhabi.

Come novità segnaliamo la presenza del GP dei Paesi Bassi e dell’Arabia Saudita. Nelle ultime ore è stata segnalata l’uscita di scena del Gran Premio del Vietnam dal programma a causa dell’arresto di uno dei responsabili della gara.

Ancora un posto a disposizione per Imola, Portimao o Turchia

Di fronte a queste ultime notizie, la F1 è alla ricerca di sostituti per tenere una gara il 25 aprile e Portimao, Imola e la Turchia sarebbero in pole position come possibili candidati.

La Formula 1 assicura che i promotori del Gran Premio del 2021 si sentano sicuri di come lo sport si è comportato in questa stagione di fronte a così tante complicazioni. Inoltre, annunciano che si fidano del ritorno dei fan sugli spalti per il 2021.

«Pianifichiamo eventi per il 2021 con i fan che potranno usufruire di un’esperienza quasi normale», ha dichiarato il presidente della Formula 1 Chase Carey. Data la situazione in relazione al covid-19, si tratta di un calendario soggetto a modifiche.

La F1 ha dimostrato quest’anno che può affrontare con successo quasi tutti i paesi con la sua bolla, ma la natura variabile della pandemia può causare cambiamenti in qualsiasi momento.

Questo il calendario provvisorio della Formula 1:

GP d’Australia: 21 marzo

GP del Bahrain: 28 marzo

GP della Cina: 11 aprile

GP da confermare: 25 aprile

GP di Spagna: 9 maggio

GP di Monaco: 23 maggio

GP dell’Azerbaijan: 6 giugno

GP del Canada: 20 giugno

GP di Francia: 4 luglio

GP d’Austria: 11 luglio

GP di Gran Bretagna: 25 luglio

GP d’Ungheria: 1 agosto

GP del Belgio: 29 agosto

GP d’Olanda: 5 settembre

GP d’Italia: 12 settembre

GP di Russia: 26 settembre

GP di Singapore: 3 ottobre

GP del Giappone: 18 ottobre

GP degli Stati Uniti: 24 ottobre

GP del Messico: 31 ottobre

GP del Brasile: 14 novembre

GP dell’Arabia Saudita: 28 novembre

GP di Abu Dhabi: 5 dicembre