Internazionalizzazione delle imprese: operativo un fondo per startup e nuove aziende

icon calendar icon person

L’internazionalizzazione dell’impresa come chiave per sopravvivere nello scenario globale ora diventa più semplice con uno specifico fondo.

Operativo un nuovo fondo per l’internazionalizzazione di startup, imprese innovative e new company, istituito dalla Legge 99/2009 presso la Tesoreria dello Stato. Il fondo rotativo di venture capital si caratterizza per essere uno dei principali strumenti di agevolazione dedicati alle nuove iniziative imprenditoriali, le cui condizioni di accesso e modalità operative, sono disciplinate dal Decreto Ministeriale 102/2011 del Ministero dello Sviluppo Economico.

Benficiari
Il fondo che facilita e agevola l’internazionalizzazione ovvero l’apertura sui mercati esteri e gli investimenti nelll’export è dedicato a piccole e medie imprese di nuova costituzione, ossia nate da non più di 18 mesi dalla data di presentazione della richiesta e costituite nella forma di società di capitali, con denominazione “NewCo”. Le società di capitali devono avere sede sociale in Italia o in uno dei Paesi appartenenti all’Unione Europea mentre il progetto di internazionalizzazione deve essere realizzato in Paesi al di fuori dell’Unione Europea.

Funzionamento del Fondo
Il fondo consente alla finanziaria Simest, in nome e per conto del Ministero dello Sviluppo Economico, di partecipare fino al 49% al capitale sociale (per un importo massimo di 200.000 euro) di piccole e medie imprese, attraverso la sottoscrizione del capitale della NewCo o la sottoscrizione di un aumento di capitale della società stessa. La partecipazione potrà durare dai 2 e i 4 anni e sulla quota di partecipazione non è prevista alcuna garanzia bancaria e assicurativa.
Fanno eccezione alle modalità appena descritte, quelle società di capitali la cui compagine societaria comprende società finanziarie o altri soggetti che svolgono attività di intermediazione finanziaria o investitori istituzionali. In questo caso la quota non potrà superare quella dei soci proponenti che non svolgono attività finanziaria.

Programmi interessati
Possono godere dell’agevolazione i programmi di internazionalizzazione da attuare al di fuori dell’Unione Europea, perché la domanda di istanza dimostri che sussista una redditività ragionevole del progetto e che siano presenti la capacità di gestire i processi anche dopo il periodo di partecipazione pubblica alla compagine societaria. I finanziamenti ottenibili dal fondo consentono di realizzare innovazioni di processo e di prodotto, strutture stabili per piani promozionali o commerciali e anche commesse internazionali.

Modalità di accesso all’agevolazione
Le domande per ottenere l’agevolazione possono essere presentate direttamente a Simest, attraverso la compilazione della modulistica presente sul sito web della finanziaria. La partecipazione al capitale sociale della piccola e media impresa è di una durata compresa tra i 2 e i 4 anni ma può essere elevata fino a 6. Alla scadenza del periodo di partecipazione la finanziaria pubblica esce dalla partecipazione societaria e la propria quota di fondo deve essere obbligatoriamente riacquistata dal gruppo imprenditoriale, con un prezzo di acquisto determinato con riferimento al maggior valore tra costo storico per l’acquisizione della partecipazione, patrimonio netto rettificato secondo i principi IAS ed eventuali quotazioni in Borsa.