Il G Flex primo smartphone curvo della LG, i dettagli e le novità

La casa produttrice LG lancia un prodotto innovativo ma ancora immaturo. Novità e potenzialità per un prodotto di gamma dalle prestazioni elevate

Ci siamo abituati agli smartphone, ai larghi display e alla sensibilità touch, ma la novità dell’ultimo anno è di Lg. La casa produttrice con il suo cellulare a schermo curvo ha creato attese e incuriosito utenti e appassionati. La stessa azienda ha dato prova di attenzione alle novità con la realizzazione di un televisore con schermo curvo, che ha di fatto dato inizio alla produzione del primo di una lunga serie di prodotti di questo genere.
Il G Flex è il primo vero smartphone con schermo curvo, che apre una stagione di nuovi cellulari, dal design accattivante e unico, ma con un prezzo ancora non alla portata di tutti gli utenti.

Lo smartphone curvo di LG, oltre alla sua novità nella forma colpisce per le dimensione dello schermo, ci troviamo davanti ad un prodotto con display da sei pollici, sul mercato sono pochi i modelli con tali grandezze, vi sono solo HTC One Max, Nokia Lumia 1520 o Samsung Galaxy Note 3.
A vederlo sembra difficile pensare di poterlo facilmente portare in mano, in realtà è leggero e confortevole, e addirittura le voci parlando di uno dei modelli più accreditati, rispetto ai modelli concorrenti. La curva del dispositivo seguendo l’incavo naturale della mano, calza a pennello per una presa maggiore e più salda. La curvatura facilità non soltanto la maneggevolezza ma anche la visibilità dello schermo. L’unico inconveniente palesato è la difficoltà a portarlo nelle tasche, motivo che potrebbe rendere “ingombrante”, il cellulare curvo.
Per chi è preoccupato di romperlo, il G Flex ha la capacità, testata, di resistere ad una pressione frontale fino a 40kg per un massimo di 100 volte senza alterazione della forma. Una specie di telefono flessibile, ovviamente le prove di resistenza è meglio non farle, per l’incolumità di un prodotto costoso. La flessibilità è una delle caratteristiche a suo vantaggio, a cui si aggiunge una elevata resistenza attraverso materiale, che assicura LG, riduce sensibilmente urti e graffi.

Le specifiche tecniche del G Flex sono un processore SoC quad-core Qualcomm SnapDragon 800 da 2,26 GHz e con GPU Adreno 330, 2 GB di RAM, 32 GB per la memorizzazione. L’autonomia della batteria, sebbene di forma curva, non offre grosse novità, come altri modelli di gamma dura l’arco di una giornata. Il dispositivo possiede una fotocamera da 13 megapixel, monta un programma per la gestione dello scatto che supera il semplice utilizzo solo amatoriale, nel sistema della foto sul G Flex si trova il Face Tracking funzione per la ricerca controllata dei visi, per la messa a fuoco.

In buona sostanza del G Flex di LG si da un parere positivo, buone le aspettative, ma prodotto con tecnologia (la forma curva) ancora immatura. Un prodotto di gamma con un prezzo molto alto, ma pioniere di una grossa novità, che in futuro farà parlare.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia

Argomenti:

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.