Gli appassionati di Formula 1 possono finalmente ricevere una buona notizia. Dopo i grandi disagi provocati dall’emergenza Coronavirus, la FIA ha ufficializzato il calendario F1 2020, almeno per quanto concerne la prima parte che si correrà esclusivamente in Europa con otto Gran Premi previsti tra cui Monza.

Formula 1, calendario ufficiale 2020: GP Monza tra i primi otto

Il campionato mondiale di Formula 1 2020 sarebbe dovuto partire il 15 marzo con la gara di Melbourne, in Australia, per poi continuare in Bahrain, in Vietnam e in Cina prima di sbarcare in Europa. Come tutti sappiamo, l’emergenza da COVID-19 ha fatto slittare e spesso cancellare tutti gli eventi sportivi. Non ha fatto eccezione la F1 che dapprima aveva valutato la possibilità di disputare qualche Gran Premio a porte chiuse, finendo con l’essere costretta alla cancellazione di tante gare.

Dopo tanti rinvii, la decisione ufficiale è arrivata: il mondiale di Formula 1 2020 parte nel primo weekend di luglio in Austria, sulla pista del Red Bull Ring. La gara si correrà domenica 5 luglio. Il calendario speciale di questa stagione approvato dalla FIA, prevede anche delle doppie gare. Proprio in Austria si bisserà subito, domenica 12 luglio con la seconda gara del mondiale.

La prima parte del calendario F1 2020 è condensata in due mesi, fino al 6 settembre quando si correrà il GP d’Italia a Monza. Il 17 luglio i piloti saranno in scena a Budapest, sulla pista dell’Hungaroring, dove si disputerà il GP Ungheria. A questo punto ci sarà una sosta e si tornerà alle gare il 2 agosto a Silverstone per il GP Gran Bretagna. Il 9 agosto la pista inglese ospiterà il bis ai piloti.

Il 16 agosto si andrà in Spagna per disputare il GP Catalunya, protagonista il circuito di Montmelò. Stavolta arriverà la seconda sosta per il mondiale di Formula 1 2020 che riprenderà il 30 agosto a SPA-Francorchamps, in Belgio, per la settima gara stagionale. La Formula 1 sbarca in Italia il 6 settembre 2020 con la gara che si correrà a Monza, una delle piste più veloci.

F1 a porte chiuse

La pandemia ha colpito pesantemente tutto il mondo anche con zone molto più colpite che altre, ma in ogni caso la tutela della salute è la prima cosa di cui tenere conto. Il CEO della Formula 1 Chase Carey ha detto che si è fatto il massimo per poter far disputare questa stagione e che il resto del calendario sarà stilato e ufficializzato nelle prossime settimane.

L’indicazione attuale, visto che il virus è ancora presente e per nulla sconfitto, è che le prime 8 gare inserite nella prima parte del calendario F1 2020 si disputeranno a porte chiuse. Per sapere se i Gran Premi potranno essere aperti al pubblico in una fase successiva bisognerà aspettare l’evolversi della pandemia da Coronavirus.

L’idea è di correre fino a poco prima di Natale, cercando di inserire altrettante gare in calendario. Al momento non è possibile avere certezze, è anche possibile che in Italia possa disputarsi un’altra gara, il bis a Monza o magari i piloti potrebbero cimentarsi al Mugello o Imola.