Ferrari ibrida, nel 2019 il primo V8 elettrificato

A Maranello si lavora alla propulsione ibrida che sarà realtà già dalla fine di quest’anno.

Ferrari ibrida, nel 2019 il primo V8 elettrificato

Una nuova Ferrari ibrida è in arrivo. Secondo le indiscrezioni, la casa di Maranello è pronta a presentare un nuovo modello elettrificato già entro la fine di quest’anno, mentre sembra più difficile un debutto già al prossimo Salone di Ginevra.

Sarebbe la conferma di quanto previsto tempo fa sull’utilizzo di motori elettrici in supporto alle maestose unità termiche del Cavallino Rampante, un potenziale espresso sul modello LaFerrari. Lanciata nel 2013, la serie limitata ha abbinato propulsione elettrica da 163 cavalli al tradizionale V12 da 800, portando su strada le tecnologie e l’esperienza acquista in Formula 1.

Su questo tipo di supercar, l’ibrido significa non solo consumi e inquinamento ridotti ma anche prestazioni migliori. Questa tecnologia è in arrivo su motori più piccoli. A breve conosceremo un modello di Ferrari con motore V8 ibrido, ma per il momento si esclude la tecnologia plug-in. Un passo alla volta verso la full electric, prevista nel 2022.

Ferrari ibrida nel 2019?

Ricordiamo il video che abbiamo proposto diverso tempo fa in cui si vede una Ferrari 488 con livrea camuffata percorrere un tratto del circuito di Fiorano in completo silenzio. Da ferma, l’auto non emette alcun suono.

La casa di Maranello sta testando l’ibrido da tempo e vuole introdurlo sull’esempio de LaFerrari nel modo più efficiente possibile in termini di prestazioni, derivando la tecnologia dalle monoposto impiegate in Formula 1. Parliamo ad esempio di Kers e delle sfumature che può avere sulle prestazioni il recupero d’energia in decelerazione e in curva.

La Ferrari ibrida sarà una delle novità del brand a partire dal 2019. Nei prossimi anni infatti è atteso il primo suv Ferrari, un’altra grande innovazione che i puristi del Cavallino non avrebbero mai immaginato.

Ferrari ibrida, tra tradizione e mercato

Diversamente da marchi come Bugatti, Pagani e poche altre factory di automobili, Ferrari è uno dei più grandi marchi al mondo che vende numerosi esemplari ogni anno.

Per questo motivo, a Maranello non possono sorvolare sulle norme legate al rapporto emissioni/auto vendute, e devono quindi badare alle nuove richieste del mercato.

Per vendere di più, si deve inquinare di meno, e Ferrari non vuole ridimensionare il suo bacino d’utenza, ma anzi estenderlo. Per questo ora tocca all’auto ibrida, poi toccherà all’elettrica e prima ancora toccherà al suv, un segmento che piace a tutti ma non è mai stato tra i programmi di Ferrari sin dagli anni in cui in sella c’era il Drake.

La motorizzazione ibrida, con motori elettrici d’accompagno ma non per questo poco potenti, offre a Ferrari anche la possibilità di realizzare auto più veloci e più scattanti, che a parità di prestazioni inquinano e consumano meno. Per questo motivo una Ferrari elettrica sembra davvero lontana.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Ferrari

Argomenti:

Ferrari Auto Ibride

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.