Equity Crowdfunding e start-up: il nuovo modo di investire online

icon calendar icon person
Equity Crowdfunding e start-up: il nuovo modo di investire online

Equity Crowdfunding e finanziamenti alle start-up innovative: un nuovo modo di investire online sotto la vigilanza della CONSOB.

Il crowdfunding è un fenomeno recente che ha rivoluzionato completamente la ricerca e l’ottenimento di fondi da parte di un’azienda, soprattutto verso le start-up, piccole società appena nate che ancor più delle altre hanno bisogno di investimenti iniziali per poter creare il proprio prodotto o servizio innovativo e raggiungere i propri obiettivi.

La collaborazione è uno degli aspetti più importanti per il crowdfunding, attraverso il quale le persone possono sostenere attivamente start-up, progetti e organizzazioni attraverso delle donazioni in denaro effettuate online.

Grazie alla sua efficacia ed utilità, il crowdfunding ha iniziato ad assumere forme diverse: uno degli esempi di maggior successo è l’Equity Crowdfunding, un vero passo in avanti nell’investimento online che prevede un rapporto ancora più diretto tra investitore e start-up.

A testimoniare l’importanza e l’efficacia dell’Equity Crowdfunding sono tutte quelle start-up che sono riuscite a realizzare i propri obiettivi di business tramite i finanziamenti ricevuti attraverso ciò che viene chiamata una campagna di crowdfunding.

Equity Crowdfunding: cos’è?

L’Equity Crowdfunding è un nuovo modo di investire, una raccolta fondi in cui gli investitori, ovvero gli attori che vi partecipano, entrano a far parte del capitale sociale dell’azienda che stanno finanziando, condividendone così sia i rischi che i diritti amministrativi e patrimoniali che ne derivano.

L’Equity Crowdfunding riceve un esempio virtuoso proprio dall’Italia: il nostro Paese è stato il primo ad aver adottato una normativa specifica circa l’Equity Crowdfunding già dal 2013, secondo la quale alle start-up innovative è concessa la raccolta di capitale di rischio sotto la vigilanza della CONSOB dei fondi investiti.

Tutte le somme investite, inoltre, possono essere pubblicate ed effettuate solo attraverso specifici portali, coordinati da un gruppo di soggetti iscritti in registri gestiti dalla CONSOB stessa.

L’attenzione deve essere posta, però, sulla differenza sostanziale tra start-up e start-up innovative. Si può parlare di start-up innovative quando siamo di fronte ad un’impresa da poco operativa e costituita in società di capitali che propone soluzioni di utilità sociale nel campo della tecnologia e dell’innovazione.

I portali dove poter investire online attraverso l’Equity Crowdfunding sono monitorati e regolamentati dalla CONSOB, dando così allo strumento di investimento un’accezione sicura e allo stesso tempo sostenendo le piccole Srl, Spa e Cooperative e le loro idee innovative.

Attraverso questo nuovo metodo di investimendo online, in Italia sono già stati investiti quasi 3 milioni di euro attraverso l’Equity Crowdfunding: si apre un nuovo scenario sia per le start-up che sulle nuove opportunità di investimento online per gli italiani.

Articolo scritto in collaborazione con Online Sim, piattaforma italiana del risparmio gestito.

Stai scrivendo come:

*I messaggi verranno valutati dalla redazione e saranno pubblicati se ritenuti idonei.

Il tuo commento