Elezioni Cosenza 2021: data, candidati e sondaggi

Alessandro Cipolla

21 Giugno 2021 - 15:33

condividi

La guida alle elezioni amministrative Cosenza 2021: la possibile data, chi sono i candidati in corsa e cosa dicono i sondaggi in merito al voto.

Elezioni Cosenza 2021: data, candidati e sondaggi

Sono all’insegna della confusione le elezioni amministrative a Cosenza, dove al momento le certezze appaiono essere solo due: l’accorpamento alle regionali in Calabria per quanto riguarda la data e, per i candidati, la non presenza del sindaco uscente Mario Occhiuto giunto ormai al termine del suo secondo mandato.

Dopo lo slittamento a ottobre causa Covid, i partiti non hanno ancora sciolto le rispettive riserve per la scelta degli aspiranti sindaco. Nel centrodestra il sentore è che si stia attendendo la fumata bianca per quanto riguarda la Regione, dove in pole position da tempo c’è il deputato Roberto Occhiuto, fratello di Mario.

Anche il Partito Democratico starebbe valutando diversi profili: dopo l’accordo con il M5S per le regionali con la candidatura di Maria Antonietta Ventura, un simposio giallorosso potrebbe replicarsi anche in queste elezioni amministrative a Cosenza.

In attesa dei sondaggi ufficiali, non sembrerebbero mancare anche diversi civici pronti a correre per Palazzo dei Bruzi: quando sarà definito lo scacchiere dei candidati e delle coalizioni, si potrà avere un quadro più preciso dello scenario a Cosenza in vista del voto.

ELEZIONI COSENZA 2021

Elezioni amministrative Cosenza 2021: la data

Non si terranno nella tarda primavera del 2021 le elezioni amministrative a Cosenza, visto che il Consiglio dei Ministri ha ufficializzato una slittamento a causa del persistere dell’emergenza Covid.

Il CdM così ha deciso che le urne per le elezioni amministrative si apriranno in una data compresa tra il 15 settembre e il 15 ottobre, con la doppia data più probabile che è quella del 10 e 11 ottobre mentre gli eventuali ballottaggi si terranno poi dopo due settimane.

A questo punto appare scontato che, come lo scorso anno, anche nel 2021 ci sarà una sorta di election day con il primo turno delle amministrative accorpato alle regionali in Calabria e alle elezioni suppletive.

Queste amministrative si annunciano essere come un appuntamento molto delicato, visto che si voterà anche in città come Milano, Roma, Napoli, Bologna e Torino.

La legge elettorale

Fatta eccezione per le regioni a statuto speciale dove possono esserci dei cambiamenti, la legge elettorale delle elezioni amministrative in Italia è di tipo stampo maggioritario per quanto riguarda l’elezione del sindaco, mentre la ripartizione dei consiglieri avviene in maniera proporzionale.

Essendo Cosenza un Comune con più di 15.000 abitanti, se nessun candidato al primo turno dovesse ottenere la maggioranza assoluta allora si procederà a un ballottaggio tra i due più votati. Nel caso si dovesse verificare una perfetta parità nel testa a testa, sarà eletto sindaco il candidato più anziano.

Per garantire la formazione di una maggioranza solida e di conseguenza una sostanziale governabilità, alle liste collegate al candidato sindaco risultato vincitore verrà attribuito il 60% dei seggi. I restanti posti nel Consiglio verranno poi assegnati alle altre liste in maniera proporzionale attraverso il “metodo D’Hondt”.

Alla divisione dei seggi, si andranno a eleggere nel totale 32 consiglieri escluso il sindaco, saranno ammesse tutte le liste e i gruppi di liste di candidati che avranno superato la soglia di sbarramento del 3% dei voti validi.

Per quanto riguarda le modalità di voto, nei comuni con più di 15.000 abitanti è ammesso il voto disgiunto, con l’elettore che potrà esprimere fino a due preferenze mantenendo però la parità di genere (un uomo e una donna).

I candidati

In queste elezioni amministrative a Cosenza, il centrodestra dovrà guardare avanti dopo il regno di Mario Occhiuto, capace cinque fa di ottenere un mandato bis già al primo turno con quasi il 60% dei voti.

Con Forza Italia che a meno di colpi di scena andrà a esprimere con Roberto Occhiuto il candidato per la Regione, difficile che gli azzurri possano avere l’ultima parola anche a Cosenza. Il nome più caldo così sarebbe quello dell’avvocato Pietro Manna che piace a Fratelli d’Italia.

Non dovrebbero far parte della coalizione Noi con l’Italia, che ha candidato Franco Pichierri, così come l’assessore Francesco De Cicco che avrebbe già ben otto liste pronte a sostenere la sua candidatura.

Tutto da decidere pure nel centrosinistra. Dopo l’alleanza siglata alle regionali, il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle potrebbero decidere di presentarsi insieme anche in queste amministrative a Cosenza.

Nel frattempo, il consigliere comunale Marco Ambrogio ha presentato il progetto La più bella Cosenza di sempre, che potrà contare sulla bellezza di sei liste, mentre il Movimento Noi dovrebbe essere della partita con il giovane Tommaso Vetere come possibile candidato.

Iscriviti a Money.it