Concorso INPS 2019, bando per 1.869 posti: uscita e profili ricercati

L’INPS assume: il nuovo bando di concorso per 1.869 posti è atteso per novembre. La maggior parte delle assunzioni riguarderà il profilo impiegatizio.

Concorso INPS 2019, bando per 1.869 posti: uscita e profili ricercati

Emergono nuovi dettagli sul concorso INPS 2019 annunciato a luglio dal presidente dell’Istituto Pasquale Tridico e il ministro del Lavoro Luigi Di Maio per assumere 2.000 persone. In particolare si comincia a parlare della probabile uscita del bando e dei profili professionali ricercati.

In totale sono circa 5.500 i nuovi ingressi nell’INPS, parte dei quali andrà a sostituire il personale andato in pensione con Quota 100. Il concorso, il cui bando è atteso per novembre 2019, è necessario per aumentare il personale di servizio presso l’INPS. Non è un segreto, infatti, che servano nuove leve a seguito dell’introduzione di novità consistenti come reddito di cittadinanza e Quota 100. Proprio quest’ultima, inoltre, ha contribuito all’uscita anticipata di molti dipendenti della Pubblica Amministrazione, INPS compresa, rendendo necessario il turnover.

Concorsi INPS 2019: più di 5.000 posti entro il 2020

Questo nuovo concorso si colloca così nel piano assunzioni che tra il 2019 e il 2020 conterà 5.376 nuovi ingressi nell’INPS. Una parte di questi però è già stata completata: a luglio si è conclusa la formazione dei 3.507 consulenti della protezione sociale, i quali sono stati appena assunti dall’Inps con contratto a tempo indeterminato.

Adesso manca la seconda parte di assunzioni, con il nuovo personale che sarà reclutato con una nuova procedura concorsuale per poi essere contrattualizzato nel 2020.

Nuovo bando concorso INPS 1.869 posti: uscita, profili e requisiti

Restano ora in ballo le ulteriori 1.869 unità incluse nel programma assunzioni INPS 2019-2020. Dovrebbero essere questi i posti messi a bando nel prossimo concorso INPS, ma non si esclude possa esserci un aumento della disponibilità dei posti vacanti in corso d’opera.

L’uscita del bando è attesa per novembre. Per l’assunzione, quindi, bisognerà attendere la fine delle procedure, prevista tra luglio e settembre 2020.

Per quanto riguarda i dettagli sulle prove, i requisiti e i profili ricercati, bisognerà attendere la pubblicazione del bando di concorso in Gazzetta Ufficiale, anche se non si escludono novità già dopo l’estate.

Al momento possiamo farci un’idea grazie alle indiscrezioni trapelate. La maggior parte delle nuove assunzioni INPS riguarderà i profili impiegatizi, in particolar modo quelli di funzionari specializzati, per i quali molto probabilmente sarà richiesta la laurea, ma non si esclude ci possano essere delle assunzioni anche per i soli diplomati.

Ci sono voci, poi, riguardanti l’assunzione di personale in ambito sanitario e legale: nel dettaglio, l’Inps sembra possa procedere con il reclutamento di circa 40 medici e di 15 avvocati.

Per rimanere aggiornati sul Concorso INPS 2019 e l’uscita del bando continuate a seguirci. Nell’attesa consigliamo di iniziare a dare uno sguardo alle materie che potrebbero essere oggetto delle prove, come diritto amministrativo, del lavoro, costituzionale e civile, economia del lavoro e scienza delle finanze.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su INPS

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.