Classifica Formula 1 2019, piloti e costruttori

La classifica piloti e costruttori del mondiale 2019 di Formula 1. La stagione continua e la prossima tappa è a Baku. I fan si aspettano dei ribaltoni tra i protagonisti.

Classifica Formula 1 2019, piloti e costruttori

La Formula 1 2019 è iniziata da poco e se nelle prime due gare ha dato molto spettacolo, nella terza prova a Shanghai si è ripetuto il copione delle Mercedes davanti alle Rosse. Questo rischia di lanciare sin da subito i piloti Hamilton e Bottas, mentre i due della Ferrari sono costretti a inseguire. Insieme a loro anche Verstappen, che in Cina si è aggiudicato un altro quarto posto.

Di nuovo una doppietta delle Frecce d’Argento, e secondo podio per Ferrari (il primo per Vettel). Quindi inizia a delinearsi una classifica piloti piuttosto polarizzata, guidata dai due piloti Mercedes divisi da 6 punti, mentre in tre punti ci sono gli altri tre inseguitori.

Anche la classifica costruttori vede già le Mercedes sopra di 57 punti, con le Ferrari che inseguono per riportare a Maranello un titolo che manca da troppo tempo. Per questo motivo le Rosse sono chiamate a un lavoro extra e a recuperare posizioni già dal prossimo appuntamento in Azerbaijan. Sul tortuoso circuito cittadino di Baku non sono una novità i capovolgimenti di classifica, con numerosi contatti e l’ampio rettilineo preferito per i sorpassi. Quindi i tifosi Ferrari sperano in una prima doppietta stagionale che scompigli i piani Mercedes.

Leggendo la classifica si nota che si sta facendo strada il rookie Lando Norris su McLaren. Il giovane pilota inglese si sta mettendo in mostra e al momento è ottavo, davanti a Magnussen e al veterano Raikkonen, nonostante il ritiro proprio a Shanghai. Il calendario è ancora lungo e i ribaltoni non mancheranno.

Formula 1 2019, classifica piloti

Sono state completate solo le prime tre prove del campionato e potranno cambiare molte posizioni in classifica. Se in casa Mercedes sembra ristabilito l’ordine con Bottas alle spalle del campione Hamilton, in Ferrari ci sono ancora molti aspetti da sistemare tra cui prestazioni, affidabilità e comunicazione all’interno del team. Ha fatto infatti discutere l’ordine di scuderia che ha imposto a Leclerc di lasciar passare avanti Vettel.

Lato Red Bull, invece, oltre a Verstappen, ha iniziato a portare punti anche Pierre Gasly. La gara in Cina ha visto protagonista il numero 33 contro Vettel, con il tedesco che ha avuto ragione sull’olandese.

Ecco la classifica piloti aggiornata.

PilotaPunti
Hamilton 68
Bottas 62
Verstappen 39
Vettel 37
Leclerc 36
Gasly 13
Raikkonen 12
Magnussen 8
Norris 8
Hulkenberg 6
Ricciardo 6
Perez 5
Albon 3
Stroll 2
Kvyat 1
Giovinazzi 0
Russell 0
Kubica 0
Grosjean 0
Sainz 0

Formula 1 2019, classifica costruttori

Il campionato costruttori è un traguardo per tutti i team, che con questo titolo si confermano i migliori dell’anno indipendentemente da chi sia stato il pilota più in gamba. A Maranello il titolo costruttori manca da troppo tempo e quest’anno si spera possa essere quello buono per il ritorno di uno dei riconoscimenti più amati dal fondatore Enzo Ferrari.

Al momento la Mercedes stacca di 57 punti la Ferrari, un divario che già dalla prossima gara dovrà essere ridotto di almeno 20 punti per evitare di nuovo una fuga che vista l’affidabilità delle auto tedesche potrebbe significare nuovamente la vittoria del mondiale.

ScuderiaPunti
Mercedes 130
Ferrari 73
Red Bull 52
Renault 12
Alfa Romeo 12
Haas 8
McLaren 8
Racing Point 7
Toro Rosso 4
Williams 0

Formula 1 2019, i favoriti per la vittoria

Al momento sembra nuovamente favorito Lewis Hamilton, non solo perché guida la classifica, ma per come lo fa. La Mercedes, che guida anche la classifica costruttori, si sta dimostrando anche quest’anno l’auto da battere, con ottime prestazioni non soltanto in termini di velocità ma anche di affidabilità.

Nessun guasto, nessuna pecca tecnica, e a questo si aggiunge la compattezza di un team che non deve rincorrere e che quindi non sbaglia nulla. Le Ferrari, hanno invece dimostrato di poter competere alla pari ma soltanto in alcune circostanze, venendo meno l’affidabilità totale sulle auto. Inoltre, dovendo ancora rincorrere, la Rossa è sotto la lente per ordini di scuderia e strategie non sempre adeguate.

Per il momento è presto stabilire chi vincerà, ma Lewis Hamilton, a meno di una ripresa effettiva della Ferrari nelle prossime gare, sembra avere già la strada spianata. C’è però da ricordare che il campionato è ancora lungo, e potranno crescere oltre alla Ferrari anche Red Bull e Renault. Per questo motivo nulla è ancora deciso e tutti gli appassionati di Formula 1 si augurano che nulla sarà deciso fino alla bandiera a scacchi dell’ultimo GP della stagione.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Formula 1

Argomenti:

Motorsport Formula 1

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.