Blocco auto Roma, dal 2019 limiti per le auto Diesel

Dal 2019 al via le limitazioni per le auto più inquinanti: tutti i dettagli sul blocco delle auto a Roma.

Blocco auto Roma, dal 2019 limiti per le auto Diesel

A partire dal 2019 anche Roma avrà il suo blocco delle auto più inquinanti. Il provvedimento, ancora in via di definizione ufficiale, colpirà soprattutto le auto Diesel più datate, in linea con le norme delle altre principali città italiane.

Circa un terzo del parco circolante italiano da gennaio 2019 dovrà fermarsi in garage, con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’aria, un impegno preso anche dalla giunta capitolina già all’inizio di quest’anno, annunciando l’addio alle auto Diesel in città entro il 2024.

Per Roma ci sarà una misura ancora più drastica, simile all’Area B di Milano, una Low Emission Zone che prenderà non solo il centro città e che sarà completamente chiusa al traffico: le auto potranno accedere all’Ecopass soltanto pagando una tariffa.

Blocco auto Roma

Le misure per la Capitale non sono ancora state definite: l’assessore alla Mobilità Linda Meleo ha rassicurato che arriveranno a breve, visto anche che Milano e Torino hanno già un pianto anti emissioni a partire da gennaio.

A Roma si fermeranno le auto Diesel Euro 3, mentre ancora non si conoscono le sorti delle Euro 4.

Il perimetro della zona Diesel-free potrebbe coincidere con l’anello ferroviario, per non creare troppe distinzioni anche in vista dell’Ecopass che avrà un perimetro più ristretto.

Il piano piano partirà nel 2019, ma prima il Comune di Roma dovrà lanciare dei progetti sul trasporto pubblico locale con l’obiettivo di potenziarne la portata e l’efficienza in vista della misura che porterà inevitabilmente molti cittadini a lasciare l’auto e prendere i mezzi pubblici.

Niente Diesel entro il 2024

Come Parigi e Londra, anche Roma vuole mettersi al paro con le altre Capitali europee chiudendo il traffico cittadino alle auto Diesel. La deadline del 2024 sembra troppo ravvicinata per far sì che l’addio alle auto a gasolio avvenga in modo graduale.

Sono ancora in vendita numerose auto Diesel, anche a prezzi ribassati, e sicuramente le amministrazioni cittadine - non solo a Roma - devono adeguare i trasporti pubblici per evitare un collasso della mobilità. La Capitale è molto trafficata, e considerato che la maggior parte delle auto in circolazione sono Diesel, entro il 2024 sarà necessario un piano di incentivi per l’acquisto di nuove auto meno inquinanti.

Molti taxi sono già ibridi, come anche alcuni veicoli nelle flotte, ma servirà un adeguamento degli autobus e soprattutto delle auto private, dove i cittadini ancora preferiscono il Diesel nonostante il calo delle immatricolazioni.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Diesel

Argomenti:

Diesel Viabilità

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.