Blocco auto Milano, stop alle auto Diesel tra Area B e Area C

Milano si prepara al blocco delle auto; da gennaio 2019 è partito stop ai veicoli Diesel più inquinanti interdetti nell’Area B e nell’Area C.

Blocco auto Milano, stop alle auto Diesel tra Area B e Area C

Il blocco del traffico a Milano è attivo dal 25 febbraio con l’attivazione dell’Area B, la vasta zona a traffico limitato - o a emissioni limitate - che copre circa il 75% della superficie della città. Milano si è adeguata ai divieti per tutte le auto più vecchie e inquinanti già predisposti anche da altre città italiane.

Lo stop riguarda soprattutto le auto Diesel, in particolare quelle più datate, andando a colpire man mano anche i modelli più recenti. Secondo le stime, la manovra a livello nazionale rischia di penalizzare un terzo del parco circolante italiano, ovvero circa 37 milioni di veicoli ante Euro 4 che non potranno essere guidati.

Lo stop al traffico delle auto Diesel a Milano si inserisce nelle misure che orma in tutta Europa stanno mettendo al margine della circolazione e del mercato le auto spinte a gasolio dopo i numerosi scandali. Non è un caso infatti che nelle maggiori città italiane dove ci saranno i primi blocchi del traffico siano calate le immatricolazioni delle automobili con motori Diesel.

Un calo che c’è stato anche a Milano già nei primi 8 mesi del 2018, quando le immatricolazioni di auto Diesel sono calate del 28,6%. Dopo circa un anno, la circolazione in città è cambiata poiché all’Area C del centro storico si è aggiunta anche l’Area B che a pieno regime avrà una cintura di 185 varchi. Vediamo come comportarsi con il blocco delle auto a Milano.

Auto Diesel, blocco del traffico

L’assessore regionale all’ambiente della Lombardia, Raffaele Cattaneo ha spiegato che sono al vaglio nuovi criteri per il blocco delle auto che non siano basati esclusivamente sulle categorie di inquinamento, provvedendo così a blocchi più mirati che non rendano difficoltosa la vita delle persone nella propria città.

In Lombardia, come in Piemonte e Veneto, il blocco inizierà nel 2019 con il fermo delle auto Diesel Euro 0, 1, 2 e 3, che entro il 2020 riguarderà anche le Euro 4 e entro il 2025 le Euro 5. Le multe in arrivo saranno di 80 euro, ma ci sarà anche un numero limitato di ingressi bonus per i cittadini.

Il blocco del traffico a Milano è attivo soltanto in modo sistematico con le zone a traffico limitato Area C e Area B, ma anche in modo più diffuso a tutta la città nei casi in cui l’inquinamento superi i limiti previsti con le rilevazioni periodiche.

Blocco auto Milano

Milano è una delle città dove il divieto al transito alle auto più inquinanti è stato già pianificato nel dettaglio, grazie anche alla nascita della LEZ, la Low Emission Zone che riguarda praticamente la maggior parte dell’area cittadina, inglobando l’Area C.

Il blocco auto a Milano ad oggi riguarda tutti i veicoli Diesel Euro 1, 2 e 3, ma già da ottobre toccherà ai Diesel Euro 4, mentre nel 2020 ai Benzina Euro 1, nel 2024 ai Diesel Euro 5 e nel 2025 ai Diesel Euro 6.

Questo esempio sarà presto seguito anche da Roma che già oggi ha una zona a traffico limitato ma che potrebbe integrare una zona di Ecopass molto più estesa per riuscire ad abbassare le emissioni inquinanti in città.

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Diesel

Argomenti:

Viabilità Diesel

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.