Alfa Romeo e Maserati: due nuovi suv in arrivo, parola di Marchionne

Il CEO di FCA ha anticipato al Salone di Detroit che nei prossimi anni arriveranno due nuovi suv per Alfa Romeo e Maserati.

Alfa Romeo e Maserati: due nuovi suv in arrivo, parola di Marchionne

Alfa Romeo e Maserati sono indubbiamente tra i marchi più apprezzati all’estero e in particolare negli Stati Uniti. Per questo motivo, Sergio Marchionne ha annunciato al Salone di Detroit che arriveranno due nuovi modelli di sport utility, uno per ogni marchio.

Inoltre, in una lunga intervista a Bloomberg, ha messo in guardia l’industria automobilistica sui cambiamenti in vista che entro il 2025 porteranno l’auto a essere un bene elettrificato, condiviso e largamente autonomo.

il CEO, alla guida di Fiat Chrysler Automobiles dal 2009, il prossimo anno lascerà l’incarico subito dopo aver approvato un piano industriale per il futuro della compagnia fino al 2022.

Alfa Romeo e Maserati: due nuovi suv in arrivo

Nel futuro prossimo di FCA, ci sono due nuovi suv, uno per Alfa Romeo e uno per Maserati. Come ha annunciato lo stesso Marchionne, saranno “la sorella maggiore della Stelvio e la sorella minore della Levante” e “avranno la priorità su tutto il resto”.

La scelta di offrire un grande suv Alfa e un crossover Maserati è stata motivata dallo stesso Marchionne con i trend del mercato automotive negli Stati Uniti, dove BMW fatica a vendere le sue tradizionali berline, dove la Giulia piace ma non quanto la Stelvio, e dove gli acquisti sono costituiti per due terzi da suv e pick-up. Gli stessi gusti per i crossover ci sono anche in Europa, ed è quindi una scelta naturale quella di puntare sulle ruote alte.

Per evidenziare le linee eleganti delle due prossime vetture, il CEO di FCA ha ricordato che la compagnia produce suv soltanto con il brand Jeep, mentre tutto il resto - come Stelvio e Levante - è qualcosa di diverso.

Spazio allora alla fantasia per gli appassionati di ruote alte che entro il 2022 vedranno un nuovo suv più grande della Stelvio e uno un po’ più piccolo della Levante.

Il futuro dell’automobile per Marchionne

Sergio Marchionne ha spiegato a Bloomberg che entro dieci anni si aspetta una diffusione delle auto a guida autonoma di livello 4, capaci di guidare senza l’intervento dell’uomo in alcune aree. Dal 2025, invece, prevede che meno della metà delle auto vendute saranno esclusivamente a motore termico.

Sembrano previsioni accettabili quelle secondo cui la maggior parte delle auto in circolazione avranno un motore misto ed elettrificato: il motore a combustione rimarrà ma sarà la combinazione dell’elettrico a far muovere le macchine.

Infine, il car sharing: anche qui la transizione sarà molto lunga, ed entreranno in gioco tanti nuovi attori che non provengono dal settore automobilistico, come si è visto al CES di Las Vegas, ma che forniranno tecnologie di guida autonoma, smart mobility ed elettrificazione.

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su SUV

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.